header logo
Db Milano 06/10/2019 - campionato di calcio serie A / Inter-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Antonio Cassano
Db Milano 06/10/2019 - campionato di calcio serie A / Inter-Juventus / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Antonio Cassano

Ai microfoni della Bobo Tv ha parlato Antonio Cassano della Lazio ed in particolare oltre che della gara persa ieri contro il Feyenoord anche della situazione legata a Maurizio Sarri e Ciro Immobile. 

Feyenoord - Lazio

"La peggior partita della Lazio da quando è allenata da Sarri. Ha preso una rumba, soprattutto al primo tempo, da mettersi le mani nei capelli. Al livello di ritmo, di gioco, di occasioni create, di tutto. Il Feyenoord ha disintegrato la Lazio. A dieci minuti dalla fine è arrivato il 3-1 su rigore e c’è stata un’altra occasione".

Sarri 

"La Lazio fa fatica ogni tre giorni per l’idea che ha Sarri di allenare. Lui vuole quegli 11 e lavorarci tutta la settimana, entrargli nella testa. Quando non ha tempo di lavorare va in difficoltà. In questi anni alla Lazio questa è la peggior partita, non tanto per i gol presi ma per ritmo e per idee. Arrivavano sempre dopo sulla palla, sempre timorosi. Gimenez è forte, ma se andiamo a chiedere a 60 milioni di persone in Italia se conoscono un giocatore del Feyenoord, nessuno ti dice di si. Slot fa giocare così le sue squadre e ti mette in difficoltà. Lo ha fatto anche con la Roma lo scorso anno. Ha vinto il campionato e adesso se la sta giocando con tutti in Champions. Il messicano davanti è devastante. Lazio in difficoltà".

sarri in panchina contro il feyenoord

Immobile

"Immobile sta facendo fatica. Non va messo in discussione, ma Castellanos sta spingendo. È entrato e si è procurato un rigore e un’altra occasione. Fin quando può andare avanti questa situazione di dare fiducia a Immobile? Ha grandi difficoltà di prestazione. Cosa è giusto fare? Mi dispiace per lui. L’ho visto quando è uscito un po’ triste. Non riesce ad accettare la panchina dopo aver fatto 200 gol".

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Roma - Slavia Praga, i tifosi cechi espongono nel settore ospiti uno striscione rubato ai romanisti

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi