header logo

Continua a far notizia la lite tra Mourinho e l'arbitro Serra in Cremonese - Roma. In settimana è arrivato il deferimento della Procura Federale del direttore di gara. Quest'ultimo, quindi, come prevede l'ordinamento sportivo ha esercitato la facoltà di essere ascoltato e mercoledì comparirà in Procura per chiarire la sua posizione come dichiarato dal suo legale l'avvocato Gabriele Bordoni "Sarà l'occasione per chiarire che si è trattato di un equivoco, nel frastuono dello stadio, dettato da una situazione di nervosismo generale e che anche i movimenti di Serra sono stati malintesi. Non ha detto niente di male e non si è girato verso il tecnico, perché doveva guardare il campo. Il suo contegno poi non è stato sgarbato: aveva le mani in tasca come le ha tenute tutta la sera, perché era una serata fredda, non come gesto provocatorio. Capiamo che Mourinho, allenatore di grande esperienza e prestigio, possa essersi sentito non valorizzato in quel contesto da un collaboratore arbitrale con molti anni in meno di lui, ma crediamo che la vicenda si possa e si debba ricomporre, ricostruendo i fatti con la giusta precisione. L'interrogatorio servirà alla Procura federale per decidere se deferire Serra o chiedere l'archiviazione e noi contiamo sulla seconda opzione".

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Roma - Sassuolo, Foti contro la direzione di Fabbri: "Non potevo farmi buttare fuori..."

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi