header logo

Ai microfoni di Lazio Style Channel la disfatta contro l'Atletico Madrid di Diego Simeone è stato il portiere della Lazio Provedel: “Noi c’eravamo, il difetto è aver subito il gol subito nel primo tempo, come spirito e gioco eravamo dentro la partita, dopo il 2-0 è diventato tutto più complicato, il rammarico è quello, fossimo rimasti in partita l’andamento sarebbe stato differente. Lavoro per questo, ho lavorato anche per non perdere oggi ma non è stato sufficiente, la Champions deve dare autostima e consapevolezza e quello che serve per rilanciarci in campionato. Come ricordo più bello il mio gol? E’ un ricordo unico perché è una cosa abbastanza insolita, ma la cosa che mi resta più dentro è il percorso perché pochissimi avrebbero detto che ci saremmo qualificati gli ottavi anzi ci siamo arrivati qua con la speranza di arrivare primi. Mi voglio tenere dentro che stiamo avendo una crescita, la vedo e la sento e sono sicuro che la ritroveremo. Sarò felicissimo di affrontare chiunque”.

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
MIXED ZONE, Atletico Madrid - Lazio, Felipe Anderson: "Se vinciamo o perdiamo lo facciamo da squadra. a Inzaghi ho voluto bene..." - VIDEO