header logo

Alla vigilia della sfida tra Lazio e Celtic, dopo aver parlato in conferenza stampa, Maurizio Sarri ha presentato la sfida di Champions League contro gli scozzesi anche ai microfoni di Sky Sport. Il tecnico della Lazio ha avuto anche modo di chiarire la posizione sul suo futuro dopo la sconfitta di Salerno.

Dimissioni

"Noi dello staff abbiamo avuto un confronto e la conclusione è stata che non siamo cambiati, stiamo facendo lo stesso lavoro degli ultimi anni e dobbiamo risolvere una situazione difficile. Io però sono qui per stare per un lungo periodo e in un lungo periodo i momenti difficili vanno affrontati. Lo stato d'animo? Di certo al momento non è dei migliori, la squadra sabato è stata piatta, senza la sensazione di divertirsi in campo".

sarri esulta dopo una vittoria

Rendimento diverso tra campionato e Champions League

"L'approccio mentale nell'ultima partita è stato scadente. La spiegazione va sulle motivazioni, ma anche questo è un limite. Per noi il campionato è importante allo stesso modo. Domani vediamo, ci giochiamo una partita decisiva, l'atmosfera della Champions tira fuori sempre motivazioni particolari". 

Possibile cambiamento tattico

"Se cambierò qualcosa? No, se avessi cambiato ogni volta che stampa e tifosi mi dicevano di cambiare sarei ancora in Eccellenza toscana".

La conferenza stampa di Sarri


 

 

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio - Celtic, le probabili formazioni: Sarri si affida a Luis Alberto, ma rimane in ansia per Provedel