header logo

Alla vigilia della sfida valida per le qualificazioni europee tra Macedonia del Nord ed Italia ha parlato ai microfoni dei media nazionali il nuovo capitano azzurro Ciro Immobile. Tra i temi toccati c'è stato anche quello relativo all'addio di Roberto Mancini che ha dato il via al nuovo corso di Luciano Spalletti. "Tutti i ct puntavano sul senso di appartenenza, però a volte quando arrivi in un momento della carriera dove hai una forte delusione come la mancanza del Mondiale, non viene meno il senso di apparenza. Hai bisogno di uno stimolo nuovo, di un incoraggiamento in più. Sotto il punto di vista dell'allenatore è stato molto importante. Con Mancini abbiamo avuto una bellissima storia di una vittoria importante e di una grandissima delusione, dopo quest'ultima probabilmente anche io mentalmente avevo bisogno di cambiare, per questo l'arrivo di Spalletti mi ha aiutato ma il senso di appartenenza è sempre rimasto dal primo giorno a Coverciano".

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=XRgZ5yloP2Y&t=25s
24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
Lazio, Kamada: "Voglio diventare una mezzala tra le migliori in Europa e giocare nella Lazio..."