header logo

E' stato un Maurizio Sarri che non ha lasciato nulla al caso quello che negli ultimi due giorni ha “caricato” la squadra in vista del derby di questo pomeriggio. Il “Comandante” non vuole lasciare nulla al caso e vuole portare a casa un altro derby, sarebbe il suo quarto dal suo avvento sulla panchina biancoceleste. Per farlo ha curato in ogni particolare la tattica di questa gara cercando di imprimere ai giocatori maggiore certezza e consapevolezza dei propri mezzi. Il gruppo è stato sorprese dell'inedita partecipazione di Sarri che ha fatto la voce grossa nello spogliatoio anche quando si è trattato di andare a toccare l'aspetto psicologico della gara. 

Nervi tesi dalla scorsa stagione

A Formello sanno tutti che la Roma sta pregustando questa rivincita dalla scorsa stagione quando la squadra biancoceleste si aggiudicò entrambe le stracittadine non senza polemiche soprattutto al ritorno quando gli animi si scaldarono negli spogliatoi con Lotito e Mourinho protagonisti di un battibecco acceso dove volarono parole grosse tra i due. 

La panchina della Roma aggredisce pedro durante il derby

Rimanere concentrati sulla gara

Un tasto su cui è stato fatto leva è quello della concentrazione durante la gara con la necessità di evitare di lasciarsi trasportare nelle polemiche soprattutto dalla panchina giallorossa che già in passato ha provato ad provocare i calciatori biancocelesti in campo. Per il resto Sarri non vuole paure e ha spronato tutti a fare attenzione ai minimi particolari dove si possono decidere queste partite. 

5 luglio 1987, la Lazio del - 9 diventa leggenda: il ricordo della società - VIDEO
Lazio - Roma, Orsi: "Campionato anonimo finora, ma mi aspetto una grande partita e su Dybala..."