header logo

E' stata ascoltata dal Procuratore Federale Chinè l'ex dipendente della Roma che sarebbe stata denunciata dopo la diffusione di un filmato intimo con il suo fidanzato tra giocatori e dirigenti giallorossi.

Quel filmato? Un’umiliazione continua, patita per mesi e ora dopo la bomba mediatica soffro ancora di più, perché sono diventata bersaglio di tutta Italia.

Una questione che ha scatenato le polemiche dei sindacati che ritengono illegittima la condotta della società giallorossa che a loro modo ha preferito tutelare il calciatore della Primavera che ha sottratto il video piuttosto che i due fidanzati che sarebbero la parte lesa. La donna però non ci sta ed pronta fare di tutto per tutelarsi. 

Voglio fare i nomi di tutti coloro che hanno avuto un ruolo nella vicenda".

Una questione su cui al momento da Trigoria preferiscono glissare, ma sulla quale sembra potrebbero esserci importanti novità.

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio Tudor: "Qui c'è serietà ed organizzazione come piace a me. Penso che si può dare tanto e per il finale di stagione..."