header logo

"Le norme Fifa e Uefa sull'approvazione preventiva delle competizioni calcistiche interclub, come la Super League, sono contrarie al diritto dell'Ue".

Con queste parole la Corte di Giustizia europea ha certificato l'abuso di posizione dominante da parte di Fifa e Uefa rispetto alla nascita di altre competizioni parallele. Una sentenza destinata a fare scalpore viste anche le motivazioni della Corte di Giustizia Europea.

"Le norme Fifa e Uefa che subordinano alla loro previa approvazione qualsiasi nuovo progetto calcistico interclub, come la Super League, e vietano ai club e ai giocatori di giocare in tali competizioni, sono illegali. Non esiste un quadro normativo per le norme Fifa e Uefa che garantiscano che siano trasparenti, obiettive, non discriminatorie e proporzionate. Allo stesso modo, le norme che attribuiscono alla Fifa e all'Uefa il controllo esclusivo sullo sfruttamento commerciale dei diritti relativi a tali competizioni sono tali da restringere la concorrenza, data l'importanza per i consumatori dei media e i telespettatori nella Comunità europea".

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
FORMELLO - Sarri rischia di perdere un big per la sfida contro l'Empoli