header logo

Alla vigilia della sfida dell'Olimpico tra Lazio e Fiorentina ha parlato ai canali ufficiali viola il tecnico Vincenzo Italiano che ha presentato la sfida.

Avete rivisto la gara dell’andata? Che partita si aspetta?
" La partita dell'andata l'abbiamo analizzata studiando le cose che abbiamo fatto bene e quelle che sono riuscite peggio. Non mi sono piaciuti gli ultimi minuti nei quali abbiamo regalato due gol uscendo troppo presto dalla partita. Però avevamo creato tanto, avendo le opportunità per andare in vantaggio e pareggiarla. Certo serve più attenzione, anche sulle palle inattive dove loro sono molto forti“.

Contro il Torino siete usciti tra i fischi dei tifosi…
“Capisco l’amarezza e la delusione dei tifosi. Si sono alzate tantissimo le aspettative verso di noi e non stiamo ripagando la fiducia di inizio stagione. I fischi fanno male, abbiamo l’obbligo di non perdere entusiasmo e fiducia in quello che si fa: solo così riporteremo i tifosi dalla nostra parte. Le pressioni esistono e fanno parte di questo sport: dobbiamo avere la personalità e la forza per ribaltare questo momento”.

Cosa ne pensa di Amatucci? Può avere spazio in prima squadra?
“Ha molta qualità, è un ragazzo molto interessante. E’ già stato con noi, ha fatto partite da calciatore che ha una prospettiva davanti di alto livello. E’ giovane, gli va dato tempo di crescere e maturare. In Primavera fa la differenza, quando viene da noi mostra sempre temperamento e dinamismo. E’ interessante come altri suoi compagni, infatti la Primavera continua a vincere trofei: complimenti a loro ed a mister Aquilani. E’ una soddisfazione per tutti”.

presto, sapete quanto sia importante per le caratteristiche ha nell’uno contro uno e nel ribaltare velocemente il fronte del gioco. Ci è mancato e ci manca“.

Come procede il recupero di Sottil?
“Sta lavorando a parte, sta terminando il suo percorso di recupero. Pian piano verrà aggregato alla squadra, prenderà il ritmo del gruppo. Speriamo di averlo presto, sapete quanto sia importante per le caratteristiche ha nell’uno contro uno e nel ribaltare velocemente il fronte del gioco. Ci è mancato e ci manca“.

Il punto sugli infortunati.
“Recuperiamo Cabral, anche lui deve alzare il ritmo però sarà della partita, si è allenato in gruppo tutta la settimana. Poi stanno tutti bene, non ci sono altri infortunati“.

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=L3flI7Usc1A
EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Kim Kardashian con la maglia della Roma "sblocca" un dolce ricordo ai tifosi della Lazio - VIDEO

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi