header logo

Mister Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Dazn per parlare della vittoria contro la Lazio all'ARECHI. Queste le sue parole.

“Quello che vedevo negli allenamenti speravo accadesse in campo. Nonostante assenze importanti, sapevo che avremmo fatto una grande partita. La squadra ha meritato la vittoria, avevo detto che l'atmosfera era cambiata. Questi tre punti è una bella iniezione di fiducia per tutti. Quando cambi allenatore le cose non vanno, abbiamo dovuto lavorare sia in allenamento che di testa. Anche a Sassuolo, a parte il risultato, mi sembrava fossimo sulla strada giusta. Contro una squadra così forte…sono molto felice per i ragazzi, so che possono fare ancora di più. La classifica non si fa bella ma la vittoria ci dimostra che possiamo giocarcela con tutti”.

LE PROSSIME GARE

“Noi dobbiamo costruire un'identità, tecnicamente la squadra può fare meglio. Avevamo perso un po' di fiducia, spero che questa partita ci dia la forza che possiamo fare grandi cose. Questa partita è lo specchio del lavoro in settimana”.

CANDREVA

“Oggi gli ho detto che avrebbe fatto una grande gara, era giù di morale. Un Antonio così è da Nazionale, ha dimostrato che in queste condizioni gioca sempre”.

RIPOSO

“Domani li ho lasciati liberi, anche io voglio stare con i miei bambini e la mia compagna. Non abbiamo fatto nulla, ma con questo spirito possiamo fare belle cose. I tifosi meritano che i giocatori diano l'anima. Sono contento per lo staff, per il presidente ed il direttore. Ci siamo impegnati tantissimo, anche con lo staff medico, a lavorare. Teniamo tanto alla Salernitana”.

CALCI PIAZZATI

“E' la loro firma, io non gli avevo detto nulla. Sono stati molto bravi, Candreva ha fatto un eurogol”.

 

 

24 gennaio 1947, nasce il mito che non muore più: Chinaglia, eterna icona del calcio romantico
CONFERENZA STAMPA - Salernitana - Lazio, Inzaghi: "Ci voleva questa vittoria. Quel rigore poteva ammazzare chiunque..." - VIDEO