header logo

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport è tornato a parlare l'ex direttore sportivo della Lazio Igli Tare che ha commentato anche il percorso di Simone Inzaghi.

Tare, qual è la sua favorita per il tricolore?

"L'Inter resta la squadra da battere perché ha fatto un mercato importante ed è forte, ma tutto si decide a marzo. I nerazzurri ora avranno avversarie toste come Fiorentina, Juve, Roma e Atalanta, più l'Atletico in Champions. Dovranno tener botta".

Allegri invece potrà concentrarsi solo sul campionato.

"Preparare una partita a settimana fino ad aprile è un bel vantaggio. La Juventus può provare ad allungare o quanto meno a restare lassù fino alla fine".

La rosa più ampia può aiutare i nerazzurri?

"A livello di alternative di spessore l'Inter non ha eguali, ma questo vantaggio, almeno in Serie A, finisce per annullarsi se giochi ogni tre giorni e hai gli ottavi e magari poi i quarti di Champions".

Inzaghi può ripetere il cammino europeo della scorsa stagione?

"L'Inter la metto insieme al Bayern e al City tra le favorite. Simone è uno dei tecnici top al mondo e sa gestire il doppio impegno settimanale. La conferma l'ha data in Supercoppa: aveva la squadra più forte e l'ha portato a casa il trofeo. Ora gli manca lo scudetto per coronare la sua carriera, ma già con la Lazio aveva vinto delle coppe e centrato la qualificazione in Champions"

Atalanta - Lazio, dove vedere la partita in Tv ed in streaming
CALCIOMNERCATO LAZIO - Moretto su Felipe Anderson: "Rinnovo bloccato e la Juventus..." - VIDEO