header logo

Ai microfoni di Notizie.com è intervenuto l'ex portiere della Lazio Nado Orsi che ha parlato della situazione in casa biancoceleste dopo le dimissioni di Maurizio Sarri.  

Sarri è andato via e Martusciello è rimasto? Non ci vedo niente di strano anzi gli è stato chiesto di restare e lui giustamente ha colto l’occasione… Sarri ha avuto tanti secondi nella sua carriera, da Calzona a Gotti e ora Martusciello, i due avranno parlato e sono sicuro che entrambi hanno convenuto su questa soluzione senza che ci potesse essere polemica. Per quello che stava accadendo è quello che pensavo accadesse, magari non proprio con le dimissioni, ma è stato un grande gesto e credo non potesse fare altrimenti perché evidentemente non aveva più la squadra in mano. Quando ero giocatore e avevo Zeman nella Lazio, dopo tre anni non riuscivi più a fare quello che ci diceva di fare, ma nessuno giocava contro di lui, c’è stata una crisi di rigetto e non se ne poteva fare a meno, anche perché non riuscivamo più a fare quello che ci diceva, la continuità e la ripetitività delle cose, non fa bene. E secondo me è accaduta la stessa cosa anche ai giocatori della Lazio attuale con Sarri

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio, Bezzi duro contro Lotito: "Società non in grado di programmare. Lotito? Deve mettere in vendita la società e ..."