header logo

Sono bastati pochi minuti dalla presentazione del video della maglia celebrativa del decennale del 26 maggio per far scatenare l'ambiente giallorosso. Un "clamoroso errore" ha titolato qualche testata avrebbe avuto come oggetto la scritta "L'AQUILA E' ROMA" posto sul retro del collo.

Un tentativo maldestro ed impacciato di ironizzare su quello che è diventato e sarà per sempre il loro peggior incubo sportivo. L'oggetto del contendere è l'assenza dell'accento sulla lettera E che sarebbe stato sostituito con un apostrofo. A nulla serve spiegare che quella che è una consuetudine grafica necessaria per rispettare la linearità della scritta che è fondamentale in fase di stampa. Quella che però sembrava essere una beffa per i colori biancocelesti si è rivelato il più clamoroso degli autogol. Da alcuni reperti fotografici si notano come gli striscioni in Curva Sud esposti dai tifosi della Roma hanno più volte utilizzato la stessa grafica per porre l'accento su una E scritta in maiuscolo. Nelle ultime ore poi è apparsa anche una foto della maglia della Roma di Cufrè dei primi anni 2000 in cui il nome del calciatore argentino è scritto alla stessa maniera. 

 

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
FORMELLO - Continuano le prove in vista dell'Udinese: Sarri pensa a dei cambiamenti

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi