header logo

Che sarebbe stata una partita ostica, Sarri lo aveva anticipato. Tra errori arbitrali e la poca incisività dei biancocelesti, la Lazio esce sconfitta dalla gara di questa sera contro il Torino. Il tecnico dei biancocelesti ha parlato della gara ai cronisti presenti in conferenza stampa.

"'L'atteggiamento dei nostri giocatori è stato buono, con un arbitraggio così le partite finisco in 9. Io sarei uscito. L'arbitraggio ha influito. Il rigore su Hysaj è netto. Poi ci sono le valutazioni che riguardano noi, la squadra non era brillante come al solito. E' stata una settimana con grandi carichi di lavoro, e siamo arrivati più stanchi del solito. Qualcosa ha inciso, anche la temperatura che è cambiata. Un episodio ci poteva venire fuori, ma il fatto che abbiamo concluso meno del solito dimostra che siamo stati meno brillanti".

MARCOS ANTONIO

"E' un palleggiatore di livello se entra in un momento in cui hai in mano la partita".

TORINO

"Era una situazione non semplice, loro fanno possesso palla basso basso. poi sul retro passaggio vengono lunghi di 70 metri. Una grande continuità nel primo tempo non l'abbiamo avuta. Nel secondo tempo è stato più semplice".

CENTROCAMPISTI

"E' difficile avere un altro Milinkovic e Luis Alberto in panchina. Il nostro livello non è un livello top Europa. E' palese che in panchina non hai giocatori dello stesso spessore. Ha fatto fatica Vecino in un contesto però difficile. La situazione è questa, si prova mica si alza bandiera bianca".

PUNTI ALLA JUVENTUS

"Dal punto di vista legale non ho le competenze per poter dare un parere, dal punto di vista sportivo il campionato è falsato. Spero che della giustizia sportiva qualcuno abbia il buongusto di dare le dimissioni".

CLASSIFICA

"In otto partite si può stravolgere una classifica. Se incappi in due settimane balorde ti si stravolge in negativo. Non era facile prima, non è impossibile ora. Il nostro cervello funziona per necessità, se dò qualcosa per acquisito le motivazioni calano".

TIFOSI

"io penso che la Curva abbia apprezzato lo spirito della squadra. Noi l'abbiamo sudata, poi può darsi che abbiamo giocato male, bene, dal punto di vista di lottare per la maglia c'è stato".

ZACCAGNI E IMMOBILE

"Ciro ieri ha fatto palestra, poi ha fatto tutto l'allenamento con la squadra. Non sentiva ripercussioni, quindi si è dichiarato disponibile. Zaccagni non so se ha preso un colpo alla caviglia, spero non sia una distorsione".

https://youtu.be/0I-Z6yU-z5g
EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio - Torino, Marelli: "Manca un rigore per la Lazio. Gravillon era ammonito e su Zaccagni..."

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi