header logo

Arriva dalle colonne del Corriere dello Sport la dura reprimenda di Ivan Zazzaroni che in pratica ha asfaltato l'arbitro Di Bello finito nell'occhio del ciclone per la direzione arbitrale nella gara di ieri tra Lazio e Milan. 

Di Bello, pochissimo. Anzi, troppo. Prima il mancato rigore per intervento falloso di Maignan su Castellanos, poi l’errata espulsione di Pellegrini che poteva essere evitata fermando il gioco, qualche attimo prima, vista la presenza di un giocatore biancoceleste a terra. La verità è che quando un arbitro perde il controllo della partita gli effetti possono risultare intollerabili.

La conferenza stampa di Lotito al termine di Lazio - Milan

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio - Milan, Compagnoni su Di Bello: "Non c'erano due espulsioni ed il rigore su Castellanos..."