header logo

Nel post partita di Genoa - Lazio, Felipe Anderson è intervenuto ai microfoni di Dazn.

"Nel primo tempo ci hanno messo in difficoltà, non siamo stati bravi tecnicamente perché sono una squadra tosta e compatta. Siamo andati meglio nel secondo tempo a sfruttare le nostre giocate. Sono contento di aver aiutato i compagni. Noi siamo cresciuti giocando, sappiamo quanto ci teniamo ogni partita a vedere le vittorie della squadra, soprattutto questi tifosi che amano la Lazio come noi. Kamada è qui da un anno ma ci tiene come tutti e si impegna tanto. Siamo un gruppo unito e vogliamo vincere ogni partita".

"Nella mia carriera non mi è mai piaciuto parlare delle voci, ma è arrivato il momento perché ho sentito tanto in questi giorni sui giornali e non solo. Era giusto comunicare la mia scelta. Io voglio dare tutto in questo ultimo mese e voglio raggiungere gli obiettivi per la squadra. Loro hanno bisogno di me e io di loro. Non dobbiamo mollare e mettere la testa in ogni gara: io devo esserci con il cuore e con la testa per la Lazio e per tutti".

“Ci tengo tanto al presidente, l'ho ringraziato tanto, abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto. Io gliel'ho fatto sapere quale era la mia situazione, anche al direttore Fabiani che ha sempre capito ciò che volevo. Li ringrazio tanto per avermi accolto in una situazione non facile per me, lo stesso per i tifosi per il loro amore. Mi voglio godere ogni giorno e ogni minuto con la maglia della Lazio”.

EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Genoa - Lazio, il dott. Rodia fa il punto sugli infortunati - LA SITUAZIONE

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi