header logo

Clima teso allo Zini di Cremona dove dopo la sconfitta della sua Roma il tecnico giallorosso Josè Mourinho ha rilasciato ai microfoni di DAZN delle dichiarazioni al vetriolo contro il IV uomo Serra. Ad inizio secondo tempo lo Special One, infatti, era stato espulso per un diverbio proprio con il collaboratore dell'arbitro. Una situazione che è sembrata incomprensibile fino alla ricostruzione del tecnico giallorosso.

Cosa è successo con Serra?
Sono emotivo, ma non pazzo. Per avere una reazione del genere vuol dire che è successo qualcosa. Bisogno capire se posso fare qualcosa dal punto di vista legale perché l’arbitro mi ha espulso, ma è stato il IV uomo a dirglielo, il quale non ha avuto il coraggio di dirgli ciò che mi ha detto e come mi ha trattato. Voglio capire se esiste la registrazione dell’audio. Non voglio entrare nell’ottica che lui è di Torino e la prossima gara è contro la Juventus Dopo la partita sono andato nello spogliatoio degli arbitri e ho detto di dire ciò che era successo, ma non ha voluto. Ha problemi di memoria, si è dimenticato…”.

Proviamo a ricostruire.
“Non ho neanche chiesto spiegazioni, ma solo un commento. Non voglio dire cosa è successo, preferisco la registrazione dell’audio”.

Si può andare in Champions League?

"Non ho questo obiettivo. Non penso alla Champions ma partita dopo partita. Non riesco a lasciare questa partita indietro però, c’è frustrazione e questo porta a un’analisi. È un peccato che sia successa questa cosa con Serra, magari dentro il campo ha una dimensione incredibile e diventerà il prossimo Collina, Rocchi, Rosetti ecc.. ma come persona lo rispetto tanto quanto lui rispetta me”.

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=R7PQY4NaX-U&t=5s
EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Cremonese - Roma, la frase che ha fatto arrabbiare Mourinho: "Ti stanno prendendo tutti per il c**o" - VIDEO

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi