header logo

Danilo Cataldi a fine gara ha risposto alle domande dei cronisti presenti in mixed zone: "Vincere un derby è sempre bello, quest'anno ne abbiamo vinti due su due, tra l'altro erano punti importanti in zona Champions quindi siamo doppiamente contenti. Le loro provocazioni? Hanno un problema un po' con tutti, fanno sempre un po' troppo, cose che non hanno niente a che vedere con il campo. In campo si può discutere ma quello che viene dopo è sempre un po' troppo ma anche questo fa parte del derby. Le provocazioni ci sono sempre, le gare si preparano da sole, soprattutto queste. Penso abbiamo interpretato bene la gara anche prima della loro espulsione, abbiamo retto anche nei minuti finali. Chi è arrivato qui ha capito l'importanza di questa partita già nel derby dandata, percepisci dall'esterno la pressione, quando entri qui e vedi uno stadio pieno e tutto questo capisci l'importanza della gara. Siamo contenti, della squadra, della classifica, dobbiamo continuare così e non avere più alti e bassi. Parapiglia finale? Sono andato a esultare vicino alla Tevere, poi mi sono girato e ho visto il parapiglia ma non so cosa sia successo. Una volta che si placano gli animi è inutile l'espulsione, tirare fuori un rosso per squadra non porta niente di nuovo. Più forti della Roma? Il campo ha dimostrato questo, sicuramente la Roma ha più esperienza a livello europeo, noi in questo pecchiamo ancora un pochino. Vediamo se rusciamo a tenere uqesto rtimo in campionato, sarebbe importante per noi e per la società".

https://www.youtube.com/watch?v=4WQM8jmmsfQ
EDITORIALE - Cronistoria di una Scudetto: Sono le 18:04 del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia
Lazio - Roma, Casale: "Che emozione! Ho già vinto due derby, sento la Lazialità"

Sito di informazione ed approfondimento sulla S.S. Lazio.
Diretto da Franco Capodaglio

Powered by Slyvi