header logo

Al termine della gara perso contro l'Udinese è intervento in mixed zone il difensore della Lazio Mario Gila che ha risposto alle nostre domande.

Momento della squadra

Momento difficile, non stiamo andando bene e mancano i risultati. La squadra è arrabbiata, la nostra mentalità è quella di andare avanti e lavorare. Sarri? Abbiamo fiducia nel suo lavoro, se si perde la fiducia si può dare per persa la stagione. Non è il nostro pensiero però, continuiamo a credere nel lavoro del mister e sono sicuro che arriveranno i risultati. È difficile da spiegare il momento, l'anno scorso arrivare secondi ci ha fatto male per quest'anno nell'avere i risultati che vogliamo. Non dobbiamo pensare a questo, ogni stagione e ogni partita sono diverse. Le difficoltà anche. Dobbiamo prendere la classifica di oggi e andare avanti. I risultati non sono positivi ma sono sicuro che riusciremo a fare meglio.

Obiettivo Europa

Ancora ci crediamo, siamo la Lazio e mentalmente siamo preparati ad andarci senza dubbio. Dobbiamo iniziare a vincere in campionato e ottenere i tre punti ogni settimana da oggi. Ai tifosi chiedo scusa da parte mia e da parte della mia squadra per le sconfitte di quest'anno. Voglio chiedergli solo tanto appoggio morale per noi perché sono un aiuto incredibile se ci supportano. Con il loro aiuto siamo una squadra diversa.

"Momento difficile, non stiamo andando bene e mancano i risultati. La squadra è arrabbiata, la nostra mentalità è quella di andare avanti e lavorare. Sarri? Abbiamo fiducia nel suo lavoro, se si perde la fiducia si può dare per persa la stagione. Non è il nostro pensiero però, continuiamo a credere nel lavoro del mister e sono sicuro che arriveranno i risultati. È difficile da spiegare il momento, l'anno scorso arrivare secondi ci ha fatto male per quest'anno nell'avere i risultati che vogliamo. Non dobbiamo pensare a questo, ogni stagione e ogni partita sono diverse. Le difficoltà anche. Dobbiamo prendere la classifica di oggi e andare avanti. I risultati non sono positivi ma sono sicuro che riusciremo a fare meglio".

Europa? Ancora ci crediamo, siamo la Lazio e mentalmente siamo preparati ad andarci senza dubbio. Dobbiamo iniziare a vincere in campionato e ottenere i tre punti ogni settimana da oggi. Ai tifosi chiedo scusa da parte mia e da parte della mia squadra per le sconfitte di quest'anno. Voglio chiedergli solo tanto appoggio morale per noi perché sono un aiuto incredibile se ci supportano. Con il loro aiuto siamo una squadra diversa".

12 anni senza Mirko Fersini: il ricordo della società
Lazio - Udinese: il dott. Rodia: "Provedel, sensazioni non positive ma..."