header logo

È stata una Budapest amara per la Roma che esce nel ai calci di rigore nella finale di Europa League contro il Siviglia. Josè Mourinho a fine gara si è decisamente preso la scena. Prima con un commovente discorso ai propri giocatori, poi con un giro di campo con le lacrime agli occhi e conseguente standing ovation da parte anche dei tifosi avversari. Infine anticipando i protocolli della cerimonia, prendendosi la medaglia e andandosene via velocemente. Un brutto gesto nei confronti del premio riservato ai secondi classificati,  è arrivato quando ha ricevuto la classica medaglia di consolazione. Dopo essersi sfilato la medaglia dal collo si è avvicinato alle tribune e l'ha regalata ad un giovane fan.

21 giugno 1987 Lazio - Vicenza: Giuliano Fiorini diventa un eroe biancoceleste
FORMELLO - Sarri recupera a sorpresa un titolare in vista della sfida all'Empoli