fbpx

Primavera, Cosenza – Lazio 2-2: pareggio in extremis per i ragazzi di Sanderra – TABELLINO

La Lazio di Sanderra ottiene un pari in extremis in trasferta contro il Cosenza che allunga la serie positiva. Il risultato è molto importante perchè consente di tenere dietro in classifica i calabresi che seguivano a due punti di distacco i biancocelesti. Partita equilibrata nel primo tempo in cui le due squadre non creavano grandissime occasioni fino al primo minuto di recupero quando una distrazione difensiva della Lazio favoriva il gol di Novello che indirizzava la gara. I biancocelesti tornavano in campo ancora storditi ed i calabresi avevano l’occasione per raddoppiare conquistandosi un calcio di rigore. Magro però ipnotizzava Di Fatta ed deviava la battuta in angolo. Il miracolo del portiere riaccendeva le speranze della Lazio che arrivava al pareggio al 75′ minuto grazie ad un rigore conquistato e realizzato da bomber Crespi. Nemmeno il tempo di provare a vincere la gara che arrivava il raddoppio del Cosenza al 81′ minuto con Di Fatta che riscattava l’errore dal dischetto con un pallonetto che beffava Magro la cui uscita non era irreprensibile. I ragazzi di Sanderra non si davano per vinti ed arrivavano al pareggio all’89’ minuto grazie ad un colpo di testa di Dutu che beffava Iovino e ristabiliva la parità.

IL TABELLINO

Marcatori: 45’+1′ Novello (C), 75′ Crespi rig. (L), 81′ Di Fatta (C), 89′ Dutu (L)

COSENZA: Iovino, Pedalino, Belgiovine, Spingola, Elia, Sirimarco, Marino (77′ Musso), Di Bartolo, Novello (84′ Violante), Attanasio (46′ Zorom), Di Fatta. A disp.: Pompei, Sicilia, Bellotti, Bevilacqua, Kore, Costanzo, Gigliotti, Mammolito, Occhiuto.All.: Antonio Gatto.

LAZIO (4-3-1-2): Magro; Floriani Mussolini, Milani, Bertini, Dutu, Ruggeri, Colistra (66′ Bigonzoni), Di Tommaso, Crespi, Sana Fernandes (90′ Brasili), Napolitano (54′ Balde). A disp.: Morsa, Martinelli, Cesari, G. Rossi, Petta, A. Rossi, Brasili. All.: Stefano Sanderra

Arbitro: Francesco Carione (sez. di Castellammare di Stabia)

Assistenti: Aletta – Robilotta

Ammoniti: Belgiovine, Di Bartolo (C)Sana Fernandes, Colistra (L