fbpx

Un amore lungo 123 anni: le 5 date più importanti della storia della Società Sportiva Lazio

Siamo oggi intenti a festeggiare il compleanno della Società Sportiva Lazio che oggi compie 123 anni. Un amore lungo oltre un secolo che si tramanda di generazioni e che ha accompagnato la storia della città più bella del Mondo. Il 9 gennaio 1900 a Roma a Piazza della Libertà nove pionieri che si chiamavano Luigi Bigiarelli, suo fratello Giacomo, Alberto Mesones, Alceste Grifoni, Odoacre Aloisi, Galileo Massa, Arturo Balestrieri, Enrico Venier e Giulio Lefevre danno vita a quella che oggi si chiama Società Sportiva Lazio. Fu il primo passo della S.S. Lazio senza il quale non sarebbe stato possibile tutto il resto. Da quel momento in poi diverse sono state le date che hanno scritto la storia sportiva della Lazio, ma noi abbiamo voluto riassumere le cinque più importanti.

IL NO ALLA FUSIONE

– 6 giugno 1927 il Generale Giorgio Vaccaro si oppose al progetto di fusione proposto da Italo Foschi che avrebbe comportato la sparizione del nome Lazio e che avrebbe riunito diversi club della Capitale sotto il nome di Associazione Sportiva Roma. Quest’ultima società sarebbe di li a poco nata, ma della quale non è ancora certa la data precisa.

IL PRIMO SCUDETTO

– 12 maggio 1974 è il giorno in cui al Lazio allenata da Tommaso Maestrelli vincendo contro il Foggia per 1-0 grazie ad un rigore trasformato da Giorgio Chinaglia si aggiudica il primo storico Scudetto del club. Una gioia indescrivibile che l’ambiente biancoceleste assaporerà per poco tempo perché da allora tanti problemi contornarono il club ed i protagonisti di quella storica vittoria.

IL GOL DI FIORINI

– 21 giugno 1987 è il giorno emotivamente più devastante della storia biancoceleste. In uno stadio Olimpico stracolmo si gioca Lazio – Vicenza ultima giornata di campionato di Serie B. La Lazio finita nella serie cadetta a causa dello scandalo del calcioscommesse è partita con -9 in classica. La classifica vede Lazio e Taranto a quota 31 mentre Vicenza e Campobasso hanno 32 punti. Il pareggio avrebbe voluto dire retrocessione in serie C ed avrebbe potuto mettere una pietra tombale sul futuro del club. Al minuto 82′ Giuliano Fiorini segna il gol del vantaggio biancoceleste che porta la Lazio agli spareggi di Napoli evitando la retrocessione e forse anche qualcosa di più.

L’ARRIVO DELL’IMPERATORE

– 20 febbraio 1992 è il giorno in cui Sergio Cragnotti, spinto dal fratello Giovanni, acquista da Gianmarco Calleri e Renato Bocchi le quote della Società Sportiva Lazio. Il 12 marzo dello stesso anno diventa anche Presidente e sotto la sua guida la Lazio vince 1 Scudetto, 2 Coppe Italia, 2 Supercoppe Italiane, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea. Un ciclo incredibile che portò la Lazio ai vertici del calcio mondiale.

PADRONI DI ROMA

– 26 maggio 2013 è il giorno della Finale di Coppa Italia tra Roma e Lazio. Per la prima volta della storia calcistica della Capitale un derby andava ad aggiudicare un trofeo. La rete del bosniaco Senad Lulic al minuto 71′ decideva il derby più importante della storia di Roma consegnando alla Lazio il trofeo che ha sancito in maniera definitiva che “a Roma il calcio si chiama Società Sportiva Lazio”.