fbpx

Lazio – Empoli, Vecino: “Con il Lecce grande delusione, Empoli squadra con mentalità postiva”

Alla viglia della gara tra Lazio ed Empoli ha parlato Matias Vecino al consueto Match Program distribuito dalla società.

Arriva l’Empoli: quanta voglia di riscatto e continuità c’è dopo la sconfitta di Lecce?

“La partita contro il Lecce è stata una grande delusione per tutti noi. Abbiamo tonta voglia di riscendere subito in campo, contro l’Empoli abbiamo l’opportunità di tornare alla vittoria e ritrovare la nostra strada dopo due sconfitte consecutive”.

Che partita ti aspetti dalla squadra di Zanetti?

“L’Empoli è sempre difficile da battere, conosco molto bene la loro mentalità propositiva. Anche contro l’Udinese hanno fatto bene e sfiorato la vittoria, per questo sarà una partita molto dura”.

Che Vecino ritrova la Lazio dopo il Mondiale?

“II Mondiale è stato difficile, con l’Uruguay avevamo grandi obiettivi che purtroppo non siamo riusciti a centrare. Ho ritrovato la stessa Lazio di sempre, con i miei compagni vogliosi di fare bene. La ripresa a Lecce non è andata bene ma la squadra ha lavorato duramente durante il ritiro invernale e sono certo che presto si vedranno i frutti”.

Un solo anno, ma da protagonista, a Empoli: cosa ti ha insegnato quell’esperienza?

“Un’avventura bellissima, fu il primo campionato in cui giocai con maggiore continuità. Eravamo tanti ragazzi giovani alla prima esperienza in Serie A, ci divertimmo e salvammo anche con alcune giornate di anticipo, un risultato impensabile a inizio stagione. In panchina c’era mister Sarri, anche lui al debutto in Serie A”.

L’ultima: cosa chiede Matias Vecino al 2023?

“Anzitutto di stare bene perché la salute è la cosa più importante. Poi voglio continuare ad allenarmi con la stessa gioia e motivazione di sempre per aiutare la Lazio a centrare i propri obiettivi sul campo”.