fbpx

NOIFANTACALCISTI – Top e Flop della stagione: Centrocampisti

E’ tempo di primi bilanci per quanto riguarda il Fantacalcio, dopo portieri e difensori è il turno dei centrocampisti.

TOP

Oltre ai ‘soliti noti’ Milinkovic, Barella, Zielinski, la grande rivelazione fin qui viene dalla Georgia, è Kvaratskhelia: l’ala del Napoli ha conquistato tutti, ha messo a segno ben 6 gol e servito 5 assist in 12 gare giocate, quasi un bonus a partita. Fin qui soltanto un’insufficienza ha raccolto (Fiorentina-Napoli), poi grandi voti e bonus. Altra rivelazione è Mattia Zaccagni: l’ala biancoceleste dopo un inizio non brillante è salito in cattedra, mettendo a referto 5 gol e 3 assist , con una fantamedia di 7.92. L’ex Verona infatti è l’uomo in più della Lazio, da Gennaio dello scorso anno è diventato imprescindibile per il gioco di Sarri e in questa prima parte di stagione si sta confermando ad alti livelli. Infine, impossibile non citare Vlasic: il croato del Toro ha iniziato molto bene questa stagione, 4 gol, 2 assist e tanti ottimi voti. Preso vista la partenza di Brekalo, Vlasic sta diventando fondamentale sulla trequarti granata, tant’è che è sceso in campo in tutte le partite in questa stagione, 14 su 15 da titolare (subentrato soltanto alla prima giornata).

zaccagni

FLOP

Tra i flop di questo inizio di stagione, un posto è riservato sicuramente a Charles De Ketelaere. Il belga dopo l’assist alla terza giornata, non ha più portato a casa bonus, facendosi preferire Brahim Diaz. Dopo il grande investimento fatto dal Milan su di lui, ci si aspettava decisamente altro. Altro grande flop è Ruslan Malinovski: il trequartista della Dea è ormai di fatto una riserva, pochi bonus ( 1 gol e 1 assist), tanti Sv e poche partite da titolare. Sembrano ormai ovvie le incomprensioni con Gasperini, infatti non è improbabile un suo addio già a Gennaio dall’Atalanta, sperando che resti in Italia per i tanti fantallenatori che hanno puntato su di lui. Molto male fin qui anche Nicolò Zaniolo: 1 gol, molte insufficienze e 3 ammonizioni, molto molto poco per uno come lui. Molti credevano fosse l’anno della rinascita per il romanista, invece non sta assolutamente rendendo come ci si aspettava, complice anche un Dybala che è diventato l’uomo chiave sulla trequarti giallorossa.

A CURA DI FILIPPO MEDICI E DANIELE TELESCA