fbpx

Juventus-Lazio, la conferenza stampa di Sarri: “Mercato di gennaio? Ho due, tre idee”. E su La Gazzetta dello Sport…

La Lazio esce pesantemente sconfitta dall’Allianz Stadium. Finisce 3-0 contro la Juve di Allegri, che supera i biancocelesti in classifica. Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa per parlare della gara disputata e per rispondere alle domande dei cronisti presenti.

“Siamo andati vicini al gol tre volte. L’atteggiamento? La squadra non è entrata timorosa, loro hanno recuperato tre palloni nella nostra metà campo e ci hanno fatto gol. Una soluzione offensiva non l’abbiamo, c’erano giocatori come Pedro che sono stati costretti a giocare molto. Però squadra paurosa io non l’ho vista, abbiamo pagato per due palle banali e con queste squadre si pagano. La sensazione che si diresse prendere gol non l’avevo. Risultato bugiardo il 3-0. Qualche pallone perso per superficialità? Può essere”.

EPISODIO

“Il primo gol? Ce l’ha condizionata fortemente. Con le caratteristiche attuali davanti, ci vuole pazienza anche quando eravamo sotto con il risultato”.

PROVEDEL

“Non ho rivisto le azioni, vista come è finita ti dico che doveva tornare più indietro. I tre in difesa troppo larghi. Bisogna che lo riveda, non ho visto dov’era e se era meglio partire prima”.

MILINKOVIC

“Lui mi diceva che non si sentiva influenzato dal Mondiale. Forse a livello inconscio ti può togliere, o può essere che sia una normale flessione”.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

“Io è anni che non leggo i giornali, mi piacevano i tabellini, le pagelle sono un obbrobrio. Mi dispiace per i giornalisti di oggi, il livello è basso. Scrivono sui siti i ragazzi a 5 euro ad articolo. Un giornalista doveva far uscire le pagelle dieci minuti dopo la fine della partita e aveva dato 38 voti. Secondo me non ha visto un cazzo”.

La crescita oltre a livello numerico, mi interessa di avere in mano una squadra diversa. Più consapevolezza, dedizione, professionalità. Ho la sensazione che non abbiamo espresso tutto il potenziale, una squadra con una mentalità consolidata stasera la partita non la regala così. Sensazioni migliori”.

INTERRUZIONE

“Siamo di fronte a una situazione nuova. Nessuno ha sperimentato questo tipo di situazioni. Io penso che la sosta faccia bene a tutti, siamo pieni di infortuni e acciacchi. Chi sarà capace di uscirne meglio non so dirlo”.

LUIS ALBERTO

“Noi di mercato non abbiamo parlato con nessun giocatore, la Lazio storicamente il mercato invernale o lo fa pochissimo o non lo fa. La storia dice questo, non penso ci saranno interventi massicci, io non ho remore. Sento lo staff che sensazioni ha poi mi chiudono in una stanza da solo e decido”.

EUROPA LEAGUE

“Numeri di buon livello, lottiamo per un posto Champions. La sensazione conte più dei numeri. Oltre alle sensazioni c’è anche la consapevolezza che possiamo migliorare ancora”.

MERCATO

“Io penso di chiedere anche 10 giocatori, la prima mossa che devo fare è chiedere alla società. Il mercato è un compromesso, non ne abbiamo parlato fino a questo momento. Io le idee le ho abbastanza chiare. Se farle o a giugno o meno, non spetta a me”.

KOSTIC

“In tutte le azioni da gol Kostic non c’entra nulla. Quando trovi il modulo della Juve, è chiaro che l’ampiezza degli esterni diventa un problema. Non è che dai spazio a Kostic, è una conseguenza durante una problematics.

VIDEO

Michela Santoboni

Divento giornalista nel 2017 scrivendo di calcio, soprattutto di Lazio, in un sito che mi ha insegnato molto. La Lazio è la mia passione da sempre, ma soprattutto da quando a 8 anni mio padre mi porta in Curva Nord per la prima volta. Approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020, ed insieme ai colleghi affronto trasferte in tutt'Italia e in mezz'Europa. Finisco pure a Riyad, Istanbul, Mosca.

Michela Santoboni ha 1116 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni