fbpx

Atalanta – Lazio, Sarri: “L’Atalanta è un rullo compressore, ma non dobbiamo avere alibi. Immobile? Proveremo a recuperarlo prima…” – VIDEO

Alla viglia della trasferta di Bergamo contro l’Atalanta il tecnico della Lazio Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa rispondendo alle domande dei giornalisti presenti.

Prima delle parole del tecnico il responsabile della comunicazione Roberto Rao ha voluto mandare un messaggio di cordoglio nei confronti dei colleghi giornalisti Paola Di caro e Luca Valdiserri per la tragica scomparsa del figlio Francesco a causa di un incidente stradale.

MIGLIORAMENTI IN DIFESA

“Bisogna aspettare queste sono statistiche che hanno un senso nel lungo periodo. Nel breve periodo di 10 partite può dipendere da mille fattori. A noi farebbe comodo continuare su questo livello, ma non è certo che questo è il numero giusto per noi”.

SCONTRO DIRETTO

“Partita importante che ci può condizionare lo sviluppo della stagione. Non è una partita determinante ad 8 mesi dalla fine del campionato, ma ci può dare molto dal punto di vista mentale”.

ASSENZA IMMOBILE

“L’assenza di Immobile è pesante e succede a tutte le squadre che hanno giocatori così impattanti. Il PSg è preoccupato se non ha Mbappe come il Barcellona se non ha Lewandoski. C’è il rischio di perdere parte del potenziale, lo scorso anno nelle prime due partite abbiamo sofferto molto. Inutile fare finta di niente, ma dobbiamo andare su caratteristiche diverse. Lo scorso anno ci hanno provato Pedro e Felipe, quest’anno ci proveranno di nuovo e con loro anche Cancellieri visto che dobbiamo giocare sette partite”.

GESTIONE DI IMMOBILE

“Ci sono 3 giocatori che hanno giocato più di lui come minutaggio. Se fossi stato sicuro che si sarebbe fatto male llo avrei tenuto fuori. In quella settimana non aveva problemi muscolari, ma solo un piccolo problema al ginocchio dell’altra gamba. Ci sono certi giocatori che puoi avere la rosa che vuoi, ma giocano il 90% dei minuti. Noi guardiamo i minuti e ci sono 3 giocatori che hanno giocato più di lui ed hanno giocato anche due partite in più in nazionale. Inutile farsi masturbazioni mentali e dobbiamo dare tutti qualcosa in più”.

MARGINI MIGLIORAMENTO

“Il mio obiettivo è l’utopia e questo mi serve per peer avere un sottofondo di giramento costante che mi richiede miglioramento. Se mi accorgessi che abbiamo tirato fuori il 100% domani mattina farei la valigia ed andrei a casa”.

ALTERNATIVE ALLA PRESSIONE DELL’ATALANTA

“Senza Ciro le nostre caratteristiche diventano ancor di più di palleggio e meno di ricerca della profondità. In questo momento l’alternativa sarebbe mettere la palla lunga, ma come siamo messi ora non so quanti palloni prendiamo. Dobbiamo migliorare le’esperssione di quello che vogliamo fare noi avere più coraggio nell’uscire con la palla pulita. Ormai in parecchi vengono uomo contro uomo, come lo Spezia, la Cremonese ed il Verona e non abbiamo fatto male. Parlare dell’Atalanta solo come livello di aggressività è riduttivo. E’ una squadra forte con doti tecniche enormi in alcune zone del campo sono tosti, ma hanno interpreti raffinati. Quest’anno stanno facendo qualcosa di diverso ed hanno una pericolosità unica. Le squadre di Gasperini se hanno la possibilità di allenarsi tutta la settimana sono un problema grosso”.

RIGORI

“Il primo che deve andare sul dischetto è chi se la sente. Io tante gerarchie non le voglio fare, perché puoi avere un giocatore che non se la sente che non vuole dirlo all’allenatore. Si fanno 3 o 4 nomi poi chi se la sente tirerà. Poi quando c’è Ciro che è un animale che si nutre di gol è giusto che li vada lui”.

MILINKOVIC AL POSTO DI IMMOBILE

“Il rischio di fare il doppio danno è grosso”.

CRESCITA

“La squadra è più capace ad affrontare e superare le difficoltà, questo è un punto di partenza. La partita con l’Udinese lo scorso anno l’avremmo persa, ma l’obiettivo e che tra due mesi dobbiamo essere capacci di vincerla”.

PERCHE’ FELIPE E NON PEDRO

“Felipe ha una soluzione in più. Pedro non gli puoi chiedere di andare in profondità e verrebbe sempre incontro e chiede la palla tra i piedi. Felipe Anderson a volte ha la soluzione di andare negli spazi”.

CANCELLIERI

Ha delle qualità e sta migliorando a giocare di sponda quando è spalle alla porta. Negli spazzi può avere una gamba interessante, manca ancora avere nell’attacco dell’area di rigore e degli spazi. Se ricordate con l’Udiense, fa una sponda di testa e noi si riesce ad andare al cross, ma Cancellieri non è in area, mentre ci arriva Vecino che è partito 10 metri dietro di lui. Gli manca avere nella testa il gol, ma in certe cose è migliorato molto”.

CASALE O PATRIC

“Se li vedo tutti sullo stesso livello scelgo in base alle caratteristiche degli avversari, se invece vedo che c’è qualcuno in condizioni superiori rispetto ad un altro scelgo quello”.

LUKA ROMERO

E’ più simile a Pedro, è rapidissimo, ma non velocissimo. Rapido negli spazzi stretti, ma non ha grande attacco degli spazzi.

ATALANTA SCUDETTO

“Le squadre di Gasperini se si possono allenare tutta la settimana diventano dei rulli compressori. E’ una squadra che ha qualità ed Il parco attaccanti non ce l’hanno in molti in Serie A. Con Zapata fuori hanno Malinovski in panchina, hanno il ragazzo che viene dallo Sturm Graz che è un giocatore forte. Hanno Lookman che è un giocatore di livello con una gamba devastante, mentre Muriel è un giocatore dalla tecnica sopraffina. Vengono etichettati come una squadra aggressiva, ma sono anche una squadra tecnica”.

ASSENZA IMMOBILE DAL PUNTO DI VISTA PSICOLOGICA

“Se la squadra va in difficoltà perché manca Immobile questo è una squadra non mentalmente matura. Il Milan sono sei mesi che fa a meno Ibrahimovic. Non voglio rincorrere alibi, se la squadra è matura e può mancare chi vuole si va in campo e si fa la partita. Perdere per immaturità non mi piace molto”.

RECUPERO IMMOBILE

“Stiamo facendo tutti i tentativi per recuperarlo il prima possibile. Il ragazzo l’ho visto deciso a voler accorciare i tempi, poi è chiaro che non deve esserci margine di rischio. Ho visto il piano terapeutico ed è bello tosto ed è di uno che si è messo a disposizione per vuole recuperare il prima possibile”.

VIDEO