fbpx

CALCIOMERCATO LAZIO – Tra suggestioni e piste concrete è iniziata la ricerca del vice Immobile per gennaio

CALCIOMERCATO LAZIO – L’infortunio di Ciro Immobile ha aperto una falla nella rosa di Sarri che sarà costretta nelle ultime 7 gare che dividono dalla sosta per il mondiale a stravolgere i piani tattici vista l’assenza di un’alternativa concreta al centravanti. Per gennaio la società ed in particolare il DS Tare, quindi, si stanno già muovendo per cercare di trovare un profilo capace di soddisfare le esigenze del tecnico. Il primo nome che è spuntato fuori in queste ore è quello di Lucas Boyé dell’Elche. L”argentino è passato anche per il campionato italiano in cui ha indossato la maglia del Torino con cui ha giocato 47 partite segnando 3 gol. Giocatore duttile che può agire sia in zona centrale che sull’esterno, in questa stagione ha giocato solo 8 gare con una rete all’attivo. Boyé ha il contratto in scadenza a giugno 2024, ma avrebbe voglia di cambiare aria già a gennaio. La Lazio potrebbe fare un’operazione come quella dello scorso anno con Cabral puntando ad un prestito con diritto di riscatto.

L’altra alternativa viene sempre dalla Spagna è porta il nome di Rafa Mir. Il centravanti del Siviglia è ai margini del progetto tecnico di Sampaoli ed in questa stagione ha all’attivo solo 5 presenze. Mir però è un centravanti puro alto 1,91 e non corrisponde perfettamente alle caratteristiche che cerca Sarri, che la scorsa stagione aveva utilizzato con il contagocce Muriqi. Anche in questo caso l’operazione potrebbe essere fatta con la formula del prestito con diritto di riscatto, anche se gli spagnoli al momento non sono propensi a lasciar partire a cuor leggero l’attaccante.

Nelle ultime ore si è fatta avanti una vera e propria suggestione che ha riacceso l’entusiasmo dei tifosi biancocelesti. Stiamo parlando del ritorno a casa di Felipe Caicedo che attualmente milita all’Abha Club in Arabia Saudita. Il “Panterone” sarebbe entusiasta di tornare a Roma ed aspetta una chiamata da Tare che al momento però nicchia. L’ultima situazione che rimane praticamente in stand by è quella legata a Francesco Caputo della Sampdoria che rimane un’ipotesi low cost vista la disponibilità del club blucerchiato a dare via giocatori vista la situazione di estrema difficoltà societaria.