fbpx

Immobile a cuore aperto: “La Lazio merita tutto me stesso per quello che mi ha dato”

Serata indimenticabile per Ciro Immobile al Franchi, dove ha battuto 4-0 la Fiorentina con la sua Lazio servendo un assist a Luis Alberto e firmando il gol del definitivo poker. Una rete speciale, che consente al bomber biancoceleste di festeggiare al meglio la sua 300ª partita in Serie A: è infatti la numero 188 nel massimo campionato e vale a ‘Re Ciro’ l’ingresso nella top 10 dei marcatori ‘all time’ con l’aggancio ad Alberto Gilardino, Alessandro Del Piero e a un altro simbolo laziale come Giuseppe Signori. Nel post partita di Fiorentina – Lazio è intervenuto ai microfoni di Dazn, queste le sue parole:

GARA – “Nelle ultime partite abbiamo espresso un bellissimo gioco, i tifosi sono orgogliosi di noi: quando usciamo dal campo non vogliono che andiamo via, rimaniamo per salutarli ed è la cosa più bella del mondo. Colgo l’occasione per invitarli allo stadio anche giovedì, abbiamo l’occasione di riscattarci anche in Europa”

TECNICA – “Su alcune cose per lo smarcamento si può lavorare, altre sono puro istinto, altre sono mie personali. Oggi ha fatto una magia Sergio, mi ha messo la palla precisa, l’ho messa di prima senza fatica. Quest’anno ci stiamo divertendo e facciamo divertire”

CLASSIFICA MARCATORI – “Io punto sempre al massimo, è difficile perchè ci sono grandi campioni. Guardo la classifica e farne parte mi rende fiero: sta venendo fuori tutto il mio amore per il calcio”

CHIUDERE LA CARRIERA ALLA LAZIO – “Credo che per la storia della mia carriera, all’inizio ho girato un po’ e avuto difficoltà, poi ho trovato la mia dimensione: ogni giocatore ce l’ha, è dove ti fanno sentire importante e fondamentale la Lazio merita tutto me stesso per quello che mi ha dato. Sono orgoglioso di esserne il capitano e portarne i colori ovunque: la società e tutti i mister che ci sono stati mi hanno sempre apprezzato in primis per la persona che sono”.