fbpx

Lazio, 100 anni dalla nascita di Tommaso Maestrelli: tutte le iniziative della società

In occasione dei 100 anni dalla nascita di Tommaso Maestrelli la Lazio ha messo in preventivo diverse celebrazioni per ricordare il tecnico che guidò al primo storico scudetto. Con un comunicato sono state tutte elencate a partire da quelle in occasione di Lazio – Spezia.

IL COMUNICATO

In occasione di Lazio-Spezia, si apriranno le celebrazioni per il centenario della nascita del Maestro, che culmineranno la mattina di venerdì 7 ottobre – giorno in cui avrebbe compiuto 100 anni – con un evento in sua memoria presso la sala della Protomoteca in Campidoglio. 

Prima del fischio d’inizio, la Curva Sud verrà intitolata ufficialmente al Maestro. Il taglio del nastro biancoceleste da parte del presidente Claudio Lotito battezzerà la “Curva Maestrelli” (così come è scritto per la prima volta sul biglietto del settore), dove troverà posto la sua immagine storica, cara a tutte le generazioni del popolo laziale.

Subito dopo Massimo Maestrelli, figlio dell’indimenticabile allenatore della Lazio Campione d’Italia 1973-74, riceverà una targa in ricordo del padre. Sarà, infine, Alan Donati ad intonare insieme al pubblico presente lo storico inno scritto dal padre Aldo “Sò già dù ore”, contenente la strofa dedicata a Tommaso Maestrelli “Su c’è er maestro che ce sta a guardà”.

Nella zona della Tribuna d’Onore poi sarà possibile ammirare l’esposizione di alcune maglie storiche appartenenti ai portieri biancocelesti: da quella della stagione 1968-69 (la prima con l’aquila cucita sul petto), passando per quella del compianto Claudio Garella fino ad arrivare alle divise indossate da Marchetti e Strakosha.

Domenica proseguirà anche la distribuzione delle t-shirt per gli abbonati in Tribuna Tevere Laterale (Nord e Sud). Per la consegna, come avvenuto in occasione di Lazio-Hellas Verona, saranno utilizzati punti di distribuzione dedicati nell’area della Tribuna Tevere.

I sottoscrittori dell’abbonamento in Tribuna d’Onore, infine, avranno la possibilità di assistere al riscaldamento della Prima Squadra nel pre partita da bordocampo.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6476 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione