fbpx

Lazio, la metamorfosi di Patric: Da comprimario a leader della difesa

L’arrivo di Maurizio Sarri alla Lazio potrebbe essere la chiave di volta della carriera di Patricio Gabarrón Gil, meglio noto come Patric. Il centrale difensivo della Lazio con le sue prestazioni si è imposto come titolare a metà della scorsa stagione. Da allora la Lazio ha cominciato ad avere un rullino di marcia più costante tanto da centrare la quinta posizione finale. Dall’inizio del nuovo campionato il centrale spagnolo non ha saltato una gara in campionato ed insieme a Romagnoli o Casale sta guidando la seconda miglior difesa del campionato con soli 5 gol subiti.

La crescita esponenziale di Patric passa anche da alcune statistiche individuali che quest’oggi riporta il Corriere dello Sport. Lo spagnolo, infatti, è al quarto posto in campionato per passaggi riusciti con 428 alle spalle di Kim (437), Skriniar (476) e Bremer (476). Patric, inoltre, è il primo per palloni giocati nella Lazio con 486 ed il primo per recuperi con 46 nonché terzo per contrasti con 10 e quarto per duelli aerei vinti.

Una vera e propria metamorfosi che è coincisa con l’arrivo di Sarri che ne apprezza le doti tecniche peer la gestione del pallone nella fase d’impostazione della manovra e la rapidità a campo aperto che gli permette di incardinare al meglio i dettami difensivi del tecnico toscano.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6004 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione