fbpx

PRIMAVERA LAZIO – Primo squillo di tromba dei ragazzi di Sanderra, cinquina al Monopoli

Dopo la sconfitta rimediata all’esordio in campionato contro l’Ascoli, la Lazio Primavera targata Sanderra suona il primo squillo di tromba battendo il malcapitato Monopoli. Tra le mura amiche di Formello gli aquilotti trascinati dal solito Crespi, autore di una doppietta, hanno inflitto un sono 5-0 ai malcapitati pari età pugliesi. Le altre reti sono state segnate da Sana Fernandes che ha perto le marcature dopo soli 2′ e da un rigore di Castigliani ed il gol nel finale di Adjaoudi. La Lazio sarà chimata a ripetersi già sabato prossimo in trasferta sul campo della Salernitana.

Lazio – Monopoli 5-0

Marcatori: 2′ S. Fernandes, 14′, 37′ Crespi, 67′ rig. Castigliani, 88′ Adjaoudi 

LAZIO (4-3-3): Magro; Bedini (72′ Jurczak), Dutu, Ruggeri, Milani (60′ Kane); Troise (60′ Adjaoudi), Coulibaly, Rossi (72′ Napolitano); Sana Fernandes, Crespi, Castigliani (85′ Bigonzoni). A disp.: Morsa, Martinelli, Akwasingi, Di Tommaso, Brasili. All.: Stefano Sanderra

MONOPOLI (4-2-3-1): Bevilacqua; Cascella, Sorgente, Rapio (68′ Morisco), Dibenedetto; Mazzotta, De Vietro; Demichele (60′ Romagno), Ahmetaj, Cirrottola (46′ Mezzapesa), Simone (60′ Tataru). A disp.: Minucci, Andrisani, Beniti, Fanelli, Loiudice, Macchia, Marchitelli, Meliddo. All.: Caricola

Arbitro: Domenico Mirabella (sez. Napoli)

Assistenti: Antonio Aletta – Antonio Caputo

Ammoniti: Rossi (L) Rapio (M)

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6479 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione