fbpx

Midtjylland-Lazio, la conferenza stampa di Sarri: “I tifosi ci fanno sentire più gruppo. Turnover? E’ più spirito di sopravvivenza.”

Domani la Lazio affronterà il Midtjylland per cercare di centrare un’altra vittoria che sarebbe fondamentale per il passaggio del girone. Il tecnico Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa, queste le parole rilasciate ai cronisti presenti.

UMILTA’

“E’ una buona squadra, stranamente hanno fatto una fase iniziale del campionato in tono minore. L’anno scorso ha pareggiato in Champions contro l’Atalanta. Ha perso la finale di play off contro il Benfica, è abituata a gare di questo tipo. Hanno attaccanti insidiosi, riesce sempre ad avere grande ritmo e grande aggressività. L’umiltà è d’obbligo”.

CAMBI

“Mi sembra si sia cambiato di più in campionato. Un poi d’alternanza va fatta perché qui si va di fronte a due mesi in cui i ragazzi giocano ogni due giorni. Ora le squadre vanno in Nazionale, non avranno tempo di lavorare. Non è turnover ma spirito di sopravvivenza. E’ inutile programmare, uno programma e poi succede qualcosa. Buttiamo dentro giocatori che ci danno garanzie fisiche in quella giornata”.

NAPOLI

“Della formazione attuale credo ci sia solo Sisto. Sono tutti nuovi gli altri. Campo? Stadio piccolo ma in Europa lo riempiono, la cassa di risonanza è come quelli più grandi”.

CONTINUITA’ E PORTIERE

“A parte le prestazioni mi sembra tanto. Verrà il momento di tutti, nelle ultime partite hanno giocato 19 giocatori, verrà il momento dei tre portieri. Non volevo cambiare su portiere e 4 difensori il 90% e abbiamo cercato di far lavorare lui. La continuità è di 4 giorni al momento”.

MENTALITA’ E CANCELLIERI

“Cancellieri sta abbastanza bene, abbiamo avuto un piccolo dubbio ma invece non era niente, si sta allenando con regolarità. E’ uno che entra dentro a tutte le partite, sta trovando molto più spazio rispetto che a Verona a questo punto della stagione. Lui fa un doppio percorso, potrebbe essere un problema ma in questo momento abbiamo bisogno di due posizioni. Maturità mentale si misura in un lungo periodo. In allenamento li vedo tenere livelli di concentrazione superiori all’anno scorso, la risposta la avremo con il tempo”.

NAPOLI E LAZIO

“Una squadra con caratteristiche diverse rispetto al Napoli, il Napoli è una squadra più di palleggiatori. Ma la Lazio tende ad andare in verticale di più. Vediamo. Spero che la squadra abbia tanti margini di crescita, spero in futuro possa diventare forte come quel Napoli e con tanti trofei da vincere”.

SCELTE PER DOMANI

“Non posso. Se non l’ho detto alla squadra non sarebbe giusto dirlo a voi”.

INFORTUNATI

“Pedro in fase di soluzione, Zaccagni necessita di terapie, Basic è con noi ma se domani è come oggi non credo giocherà

TIFOSI

“Grandi responsabilità no. Siamo una squadra non pronta a traguardi massimali, ma l’amore che fanno sentirci intorno è bella ci fa sentire più gruppo, aumenta lo spirito di appartenenza”.

VIDEO

Michela Santoboni

Divento giornalista nel 2017 scrivendo di calcio, soprattutto di Lazio, in un sito che mi ha insegnato molto. La Lazio è la mia passione da sempre, ma soprattutto da quando a 8 anni mio padre mi porta in Curva Nord per la prima volta. Approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020, ed insieme ai colleghi affronto trasferte in tutt'Italia e in mezz'Europa. Finisco pure a Riyad, Istanbul, Mosca.

Michela Santoboni ha 978 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni