fbpx
primavera 2

PRIMAVERA: Ascoli – Lazio 2-1, esordio da incubo per Sanderra

Esordio da incubo per la nuova Lazio Primavera targata Sanderra che all’esordio stagionale perde sul campo dell’Ascoli per 2-1. Rimane ancor di più l’amaro in bocca perché i biancocelesti passavano in vantaggio dopo solo 3′ minuti con Napolitano abile a ribadire in rete un cross di Castigliani. Il primo tempo si chiudeva con questo risultato con i ragazzi di Sanderra che controllavano abbastanza agevolmente. Ad inizio ripresa in 5′ minuti la Lazio perdeva la bussola e la gara. Al 50′ arrivava il pareggio firmato Rossi che di destro riesce a colpire indisturbato all’interno dell’area di rigore e batte Magro che nulla ha potuto. Al 55′ il gol partita di Cosimi che lanciato in velocità batte Magro dopo che il portiere era riuscito a respingere il primo tentativo. Inutile la reazione dei biancocelesti che non riuscivano più a raddrizzare il risultato. Inizia quindi con il piede sbagliato il campionato in Primavera 2 della Lazio che è chiamata a riscattare gli ultimi due anni abbastanza deludenti.

ASCOLI-LAZIO 2-1

Marcatori: 4′ Napolitano (L), 50′ Rossi (A), 55′ Cosimi (A)

ASCOLI (4-3-3) – Raffaelli; Camilloni, Caravillani, Rossi, Cozzoli; Di Marcello (67′ Maiga Silvestri), Carano, Ceccarelli; Palazzino, Cosimi, Re (89′ Del Moro). A disp.: Gentile, Amato, Regnicoli, Coticoni, Ciccanti, Graziano, Gennari, D’Alessandro.  All.: Rosario Pergolizzi

LAZIO (4-3-3) – Magro; Bedini (65′ Rossi), Dutu, Kane, Milani; Napolitano, Coulibaly (84′ Di Tommaso), Marinacci; Castigliani, Crespi, Troise (60′ Brasili).  A disp.: Morsa, Martinelli, Cannavaro, Nazzaro, Ahwasingi, Della Salandra, Jurczak, Adjaoudi. All.: Stefano Sanderra

Arbitro: Emanuele Frascaro (sez. Firenze)

Assistenti: Fracchiola – Abbinante

NOTE – Ammoniti: 12′ Dutu (L), 22′ Crespi (L), 30′ Coulibaly (L), 54′ Magro (L), 63′ Rossi (A), 94′ Di Tommaso (L).

Recupero: 3′ st.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6478 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione