fbpx
Photo Alfredo Falcone - LaPresse 02/07/2020

La UEFA grazia la Roma: arriva la stangata per il fair play finanziario, ma…

La UEFA ha reso noto un Settlement Agreement con Roma e Inter per le violazione alle norme del vecchio Financial Fair Play. Ecco quanto deciso dal massimo organo del calcio europeo: 

– Restrizione sul numero di giocatori: il club non può registrare più di 23 giocatori sulla sua Lista A per le competizioni UEFA rispetto al massimo di 25 previste nei regolamenti per le competizioni UEFA per club. Questa  restrizione non deve ridurre il numero di posti riservati per i “locally trained players” come definito nei regolamenti delle competizioni UEFA per club. Questa misura è applicata con la condizionale nelle stagioni 2023/2024, 2024/2025, 2025/206 e/o 2026/2027.
– Divieto di registrazione di nuovi giocatori: il club non può registrare nuovi giocatori sulla sua Lista A per le competizioni per club UEFA, a meno che il bilancio della Lista A sia positivo. Il bilancio della Lista A è definito come la differenza tra il costo dei giocatori in uscita (“risparmio sui costi”) e il costo dei giocatori in entrata (“nuovi costi”) in ogni deadline applicabile per l’iscrizione della Lista A del club. Questa misura si applica con la condizionale nelle stagioni 2024/2025, 2025/2026 e 2026/2027.
 Esclusione dalla prossima competizione UEFA per club per la quale si si sarebbe qualificata nelle prossime tre stagioni: questa misura si applica con la condizionale nelle stagioni 2024/2025, 2025/2026 e 2026/2027.

Il Club accetta che un totale Contributo Finanziario sarà trattenuto dalla UEFA da ogni premio in denaro dovuto al Club nel modo descritto di seguito:
– Un non condizionale Contributo Finanziario equivalente al 15% del totale Contributo Finanziario è trattenuto dalla UEFA da ogni premio in denaro dovuto al club. L’UEFA tratterrà questo ammontare nella stagione 2022/2023.
– Un condizionale Contributo Finanziario fino all’85% del totale Contributo Finanziario sarà inoltre trattenuto se non saranno centrati gli obiettivi 2022, 2023, 2024 e 2025.

La Roma, quindi dovrà pagare subito 5 milioni di multa alla UEFA, con l’importo che può ammontare a un totale di 35 milioni

Il Settlement Agreement coprirà:
– I cinque periodi di riferimento che si concluderanno nel 2022, 2023, 2024, 2025 e 2026.
– Le cinque stagioni 2022/2023, 2023/2024, 2024/2025, 2025/2026 e 2026/2027.

Il Club accetta che a prescindere dal raggiungimento degli obiettivi, il divieto della registrazione di nuovi giocatori si applica alle stagioni 2022/2023 e 2023/2024.

Per la Roma la pena dell’escursione dalle coppe europee al momento è sospesa, se non rientrerà nei parametri nei 5 anni la UEFA poi valuterà per l’esclusione dalle coppe europee del club giallorosso.

Michela Santoboni

Divento giornalista nel 2017 scrivendo di calcio, soprattutto di Lazio, in un sito che mi ha insegnato molto. La Lazio è la mia passione da sempre, ma soprattutto da quando a 8 anni mio padre mi porta in Curva Nord per la prima volta. Approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020, ed insieme ai colleghi affronto trasferte in tutt'Italia e in mezz'Europa. Finisco pure a Riyad, Istanbul, Mosca.

Michela Santoboni ha 978 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni