fbpx

Lazio – Inter, le probabili formazioni: Sarri nei guai, un titolare verso il forfait

A poche ore dalla sfida dello Stadio Olimpico tra Lazio ed Inter i due tecnici sono al lavoro per sciogliere gli ultimi dubbi sulla formazione da schierare dal primo minuto. I dubbi maggiori li ha Sarri che in sostanza ha diversi ballottaggi aperti che sembrano al momento ancora non sciolti. Spunta un allarme a poche ore dal fischio d’inizio: Lazzari ha la febbre e rischia seriamente di dare forfait. Si scalda Hysaj. Il primo dubbio di Sarri però riguarda la maglia di portiere dove Maximiano torna a disposizione dopo la squalifica a causa l’errore contro il Bologna che gli è costato il cartellino rosso. Provedel che ha fatto bene quando è entrato contro il Bologna che contro il Torino è il favorito per una maglia.Non è esclusa la possibilità che Sarri conceda di nuovo la fiducia al portiere portoghese. A centrocampo ci sono in 3 per una maglia. Vecino, Basic e Luis Alberto si contendono l’ultimo posto al fianco di Cataldi e Milinkovic Savic. Il tecnico biancocleste potrebbe di nuovo affidarsi a Basic dopo l’esordio sfortunato contro il Bologna dove è stato sostituito dopo 5′ minuti. Per ultimo in attacco Pedro si candida per una maglia da titolare visto anche il lavoro atletico supplementare svolto in questa settimana. A fargli posto il più indiziato sembra essere Zaccagni che non ha di certo brillato nelle prime due gare.

A Milano i giochi sembrano praticamente fatti con l’unico dubbio che riguarda la fascia sinistra dove Di Marco è in vantaggio su Goesens. L’ex Verona sembra avere delle caratteristiche migliori per arginare gli strappi di Lazzari che Inzaghi conosce molto bene. Per il resto Dumpries dovrebbe agire a destra con Darmian che partirebbe dalla panchina. In attacco inamovibile la coppia Lukaku – Lautaro Martinez.

PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO (4-3-3): Provedel, Hysaj, Patric, Romagnoli, Marusic; Cataldi, Milinkovic, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Pedro All. Sarri

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Chalanoglu, Dimarco; Lukaku, Lautaro Martinez All. Inzaghi.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6043 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione