fbpx

Distrusse il telefono del figlio autistico, la madre: “Cristiano Ronaldo, la persona più arrogante con cui abbia parlato”

In esclusiva sul giornale “The Mirror” è tornata a parlare Sarah Kelly, mamma del ragazzo autistico cui Cristiano Ronaldo distrusse il telefono. Era il 9 aprile scorso quando al termine della sconfitta sul campo dell’Everton il 5 volte pallone d’oro sfogò la sua rabbia colpendo la mano del giovane Jacob, un ragazzo autistico che stava filmando l’uscita dal campo dei calciatori. Un gesto visto in mondo visione che ha alzato un polverone di polemiche nei confronti di CR7. A mesi di distanza la madre del ragazzo ha raccontato quanto successo nei giorni che hanno seguito l’accaduto. “Ciao sono Cristiano Ronaldo – mi ha detto al telefono – e mi ha chiesto se volessimo conoscere la sua famiglia. Non sono un cattivo padre ha aggiunto ed io gli ho detto che non lo avevo mai detto. Ho avuto un’educazione terribile ed ho perso mio padre. Continuava a chiamare Jack quando mio figlio si chiama Jakob”.

Tutto nella norma fino a quando Ronaldo non è andato a fondo “So che il ragazzo ha dei problemi mi ha detto. Li mi sono infuriata e gli ho risposto che non aveva problemi ma solo una disabilità. Lui però continuava a giustificarsi dicendo che non aveva ucciso o preso a pugni nessuno. In quel momento gli ho risposto: “E quindi schiaffeggi la mano di mio figlio e non stai facendo male a nessuno?”. Da li in poi lui ha continuato dicendo che aveva una buona squadra legale e che in Tribunale mi avrebbe combattuto fino alla fine e avrebbe vinto. Mi sono sentita intimidita ed è la persona più arrogante con cui abbia mai parlato. Voglia avere giustizia e voglio che sia tenuto a rendere conto di quello che ha fatto e l’unico modo che ho per farlo è continuare a combattere”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6043 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione

Un pensiero riguardo “Distrusse il telefono del figlio autistico, la madre: “Cristiano Ronaldo, la persona più arrogante con cui abbia parlato”

I commenti sono chiusi