fbpx

Lazio, addio a Claudio Garella il portiere delle ‘Garellate’

Aveva giocato anche con la Lazio nelle stagioni 76-77 e 77-78 Claudio Garella, fra i protagonisti più iconici del calcio italiano degli anni ’80. L’ex numero 1 si è spento a Verona a seguito a problemi cardiaci seguenti ad un intervento chirurgico, all’età di 67 anni.

Un inizio di carriera in salita, quello del portiere piemontese, con le difficoltà arrivate proprio nella sua seconda stagione con la maglia biancoceleste, in cui alcune incertezze come quelle nelle sfide di Coppa contro il Lens ed in campionato contro il Vicenza, gli costarono l’esilio in B a Genova, sponda blucerchiata, e vennero ribattezzate da Beppe Viola “Garellate”. Da Paperella, diventò poi Garellik al Napoli. Vinse due scudetti in tre anni ma non ebbe mai la copia di ricevere la chiamata in Nazionale. L’unico rimpianto, prima di salutare il calcio.

Michela Santoboni

Divento giornalista nel 2017 scrivendo di calcio, soprattutto di Lazio, in un sito che mi ha insegnato molto. La Lazio è la mia passione da sempre, ma soprattutto da quando a 8 anni mio padre mi porta in Curva Nord per la prima volta. Approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020, ed insieme ai colleghi affronto trasferte in tutt'Italia e in mezz'Europa. Finisco pure a Riyad, Istanbul, Mosca.

Michela Santoboni ha 1116 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni