fbpx

Lazio, la nota della società nei confronti di Sky e di Sara Benci: “Rispetto per i tifosi e gli abbonati biancocelesti”

Con un comunicato dura la Lazio ha preso posizione nei confronti di Sky e della giornalista Sara Benci. Nella giornata di ieri durante un collegamento con Angelo Mangiante alcuni tifosi della Roma hanno intonato cori contro la Lazio. La giornalista di Sky rientrando in studio ha detto che “Mi stavo gustando anche un pò di cori”. Una frase che non è passata inosservata ai tifosi della Lazio che hanno subito preso d’assalto i social per denunciare l’accaduto. La società questo pomeriggio ha emesso una nota in cui chiede le scuse da parte dell’azienda ed il rispetto per i tifosi della Lazio.

Può succedere che, durante una diretta televisiva, finisca in onda un coro offensivo come quello riservato da alcuni tifosi romanisti alla Lazio durante la presentazione di Dybala. Non può invece succedere che a quel coro si dia evidenza con ironie da studio del tutto inappropriate. Ci aspettiamo da Sky e dalla diretta interessata, Sara Benci, le scuse ai tifosi della Lazio: se proprio non si riesce ad essere imparziali, come dimostrano diversi episodi negli anni, si può e si deve almeno avere rispetto per i tifosi e gli abbonati biancocelesti“.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5693 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione

2 pensieri riguardo “Lazio, la nota della società nei confronti di Sky e di Sara Benci: “Rispetto per i tifosi e gli abbonati biancocelesti”

I commenti sono chiusi