fbpx

Lazio, Zaccagni: “Ci siamo rinforzati possiamo fare meglio dello scorso anno…” – VIDEO

Ad Auronzo di Cadore è il momento di Mattia Zaccagni che in conferenza stampa ha risposto alle domande dei cronisti presenti.

L’arrivo alla Lazio?

“Fare uno passo simile non era semplice. Sono arrivato con la giusta mentalità e sapevo più o meno cosa mi aspettava. Dovevo stare sul sempre pezzo isia n allenamento che in partita. Per me è stato un anno molto più che positivo e sono consapevole che posso dare molto di più”. 

Il lavoro con Sarri?

“Per raggiungere grandi traguardi bisogna guardare soprattutto ai piccoli dettagli. Il mister in questo è molto bravo. Dopo un anno di lavoro con lui, siamo consapevoli che possiamo fare di più dell’anno scorso”.

Dove puoi fare meglio della scorsa stagione?

“Mi stai chiedendo se posso arrivare in doppia cifra? Si certo vorrei raggiungerla però bisogna lavorare molto. Prima dei miei gol però vengono i punti”. 

Più forti dello scorso anno? Casale e Cancellieri?

“Sicuramente. Ci siamo rinforzati e sono arrivati ottimi giocatori. Casale e Cancellieri li conoscevo già. Abbiamo giocato insieme al Verona e sono bravi ragazzi e hanno tanta voglia di lavorare. Hanno molto talento e secondo me sono stati degli ottimi acquisti”.

Sarri ed il lavoro tattico?

“Il mister mi chiede sempre di attaccare di più la porta quando la palla arriva dalla parte opposta. La scorsa stagione l’ho fatto di più rispetto agli anni passati. Quest’anno cercherò di farlo ancora meglio”. 

Il Mondiale come cambierà la stagione?

“Sicuramente sarà una stagione atipica. Lo sarà per tutti e non solo per noi. Abbiamo ampliato di molto la rosa e quindi problemi non li vedo da questo punto di vista. Faremo bene”.

Sei soddisfatto della scorsa annata? Quanto conta fare il ritiro con la Lazio?

“E’ molto importante fare il ritiro con il mister e con tutta la squadra. L’estate scorsa sono arrivato proprio l’ultimo giorno di mercato ed avevo un allenatore che giocava un calcio completamente diverso. Con il lavoro e la mentalità giusta però sono riuscito ad inserirmi subito nel gruppo”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5628 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione