fbpx

Vavro ritorna sulla frase contro la Lazio: “Ero nervoso e lo sentivo nella testa e nel corpo”

Torna a parlare di Lazio Denis Vavro. Ai microfoni di tipsbladet il difensore slovacco ha svelato il retroscena di quando poco prima della sua cessione disse in diretta Twitch di odiare la Lazio.

Non ho mai detto nulla del genere prima d’ora. Ero alla Lazio da due anni e ho giocato solo una partita, ma non ho mai detto nulla di simile. Ero molto nervoso e lo sentivo nella testa e nel corpo. Dopo aver commesso l’errore, ho chiamato il direttore sportivo della Lazio e mi sono scusato e lui mi ha compreso. È la prima volta in carriera che faccio un errore del genere. Direi che è il mio primo e ultimo. Ho parlato con il direttore sportivo della Lazio e gli ho detto che non volevo tornare. Volevo restare all’FC Copenaghen. Ho cercato di schiarirmi le idee andando a pescare. Il mio agente mi chiamava ogni giorno e un giorno il messaggio era buono, il giorno dopo non così buono. È così che andava su e giù, e una notte – credo fosse l’una – andò a posto. È ottimo. Ho aspettato a lungo e ora sono un giocatore dell’FC Copenaghen e ringrazio il club per aver speso così tanto per prendermi. È un nuovo passo per me e potrei dover dare il via alla mia carriera qui. È importante per me”.