fbpx

Lazio, prof. Fonte: “Clima pazzesco. E su Milinkovic..”

Al termine dell’allenamento mattutino di oggi di in quel di Auronzo di Cadore, ai microfoni di Lazio Style Channel, è intervenuto il preparatore atletico biancoceleste Alessandro Fonte. Queste le parole rilasciate.

“Da molti anni siamo ad Auronzo, per noi è una seconda casa. Possiamo lavorare nel migliore dei modi. Il clima è pazzesco e le strutture sono all’avanguardia. Riusciamo a portare qui tutte le nostre strutture da Formello così da poter lavorare al meglio.

Losi e Ranzato sono due professionisti esemplari con cui ho instaurato subito un ottimo rapporto professionale. Abbiamo messo a punto una nuova metodologia del lavoro, abbiamo un’ ottima sintonia dentro e fuori dal campo. C’è un’ottima interazione dentro e fuori dal campo.  La programmazione è un aspetto fondamentale che ci permette di affrontare al meglio tutte le situazioni.  

Lo scorso anno i ragazzi hanno sempre lavorato sodo, senza indietreggiare nonostante le difficoltà. Ognuno di loro ha cercato di arrivare al proprio limite ed in questo Milinkovic è stato straordinario perché è arrivato a livelli superiori a quelli visti fino ad ora. La squadra nel complesso fisicamente è stata superiore negli avversari nel 95% dei casi ed anche questo aspetto ci ha permesso di raggiungere il quinto posto finale.

Alla fine di ogni seduta c’è un report, alla fine della settimana c’è un controllo dei vari allenamenti e questo ci permette di definire al meglio le varie sedute successive.

Rispetto allo scorso anno qualcosa è cambiato, ma nulla di stravolgente. Stiamo valutando come affrontare lo stop per i Mondiali, ma vogliamo prima arrivare al meglio alla fine del ritiro. Un anno fa avevo un database degli anni passati, ho cercato di fornire tutte le indicazioni utili ai colleghi anche attraverso i numeri. Questo ha permesso di avere una metrica giusta sui vari calciatori.

L’aspetto fisico e quello tecnico sono un binomio imprescindibile. Muoversi bene ed al momento giusto permette di comportarsi al meglio, i due aspetti vanno di pari passo. Noi vogliamo che i nostri calciatori siano più performanti possibili, evitando infortuni e mettendo a disposizione del mister i giocatori al meglio della forma.

Ogni partita ha una sua difficoltà, ciò che teniamo in considerazione nel programmare il lavoro è la distanza temporale tra le gare per permettere agli atleti di recuperare al meglio in vista del match successivo”.

Alessio Giordano

Sono un ragazzo romano di 18 anni, innamorato dello sport in generale, ma in particolar modo del calcio, con il sogno nel cassetto di lavorare un giorno come giornalista sportivo. Nonostante la mia giovane età, credo di aver anticipato nettamente i tempi. Attualmente infatti, collaboro per le seguenti testate giornalistiche: NoiBiancocelesti e SportPress24.

Alessio Giordano ha 167 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Alessio Giordano