fbpx

RITIRO – Giorno 1: Sarri chiede subito “alta intensità”, Cancellieri gioca alla Immobile

RITIRO – Si è da poco concluso il primo allenamento stagionale della nuova stagione della Lazio. Agli ordini di Maurizio Sarri allo Stadio Zandegiacomo sono scesi in campo Lazzari, Pedro, Basic, Cancellieri, Romero, Radu, Luis Alberto, Ruggieri, Immobile, Zaccagni, Moro, Adeagbo, Kamenovic, Bertini, Felipe Anderson, Floriani Mussolini, Marinacci, Akpa-Akpro. I portieri: Adamonis, Alia, Furlanetto.

Lavoro differenziato in palestra per Cataldi ed il giovane Coulibaly, mentre Sarri in campo ha da subito preso a parte i difensori Lazzari, Kamenovic, Radu, Ruggieri, Marinacci, Adeagbo e Floriani Mussolini e ha subito fatto provare loro alcune dinamiche del lavoro che chiede al reparto. Il vice Martuscello dalla parte opposta del campo ha lavorato con gli altri giocatori. Prima della fine dell’allenamento Sarri si è dedicato ai giocatori del reparto offensivo facendo delle esercitazioni con dei tiri i porta con Il primo gol stagionale è stato realizzato da Ciro Immobile.

SEDUTA POMERIDIANA

Il secondo allenamento della giornata comincia intorno alle 17:40 con un volto nuovo che è quello di Sofian Kiyine rientrato dal prestito al Venezia. Sarri comincia subito chiedendo alta intensità negli esercizi di giro palla. Dopo si passa ad alcune esercitazioni di tecnica per poi dividere il gruppo in due squadre. La novità più interessante è l’utilizzo di Cancellieri come punta centrale e non come esterno, cosa già accaduta in mattinata.

Verdi (4-3-3): Adamonis; Lazzari, Adeagbo, Radu, Romero; Akpa Akpro, Coulibaly, Basic; Pedro, Immobile, Raul Moro
Celesti (4-3-3): Alia; Floriani Mussolini, Ruggeri, Kamenovic, Marinacci; Kiyine, Bertini, Luis Alberto; Felipe Anderson, Cancellieri, Zaccagni.

La partitella termina per 1-0 grazie ad un gol di Luka Romero, mentre Sarri sul finire cerca di perfezionare anche le rimesse laterali.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5727 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione