fbpx

Lazio, Sarri: “Mi manca parlare di calcio, prima e dopo una partita si parla di tutto tranne che della gara”

Presente ad un evento in Toscana il tecnico della Lazio ha risposto alle domande di footballitalia.net. Stavolta non si è parlato di calcio, ma solo del rapporto del tecnico con i giornalisti che notoriamente non è così idilliaco.

“Il mio rapporto con i giornalisti? E’ un po’ conflittuale, una volta c’erano solo due o tre giornalisti a seguire la squadra, ora ci sono radio, Tv e siti web. Il livello di professionalità è cambiato, soprattutto con i siti gestiti principalmente da ragazzi senza cultura o esperienza. Tuttavia, non ho pregiudizi e rispetto tutti, rispondendo alle domande di chiunque. Oggi dopo una partita un allenatore deve fare 18 interviste con diversi media, è pesante. Dopo una vittoria chiaramente è più facile, dopo le sconfitte diventa più difficile. Noi allenatori vorremmo diminuire il numero delle interviste, ma l’obiettivo dei giornalisti è diverso. Oggi i giocatori sono abituati ad ascoltare anche i messaggi esterni, quindi quando vado in conferenza stampa cerco, se la domanda non è ovvia, di mandare loro un messaggio. Il livello delle domande, però, spesso non è così alto. Mi manca parlare di calcio perchè prima e dopo una partita si parla di tutto tranne che della gara”.

Al termine dell’intervento dal pubblico uno spettatore gli ha chiesto chi fosse meglio tra Immobile e Cristiano Ronaldo. Il tecnico biancoceleste ha glissato ed ha risolto il tutto salomonicamente “Non posso rispondere a questa domanda, ma averli entrambi non sarebbe affatto male”.