fbpx

La vergogna dei tifosi del Livorno: dopo la sconfitta nello spareggio per la serie D obbligano i calciatori a togliersi la maglia

Il Livorno perde lo spareggio contro il Pomezia ai calci di rigore che avrebbe aperto le porte della serie D al club toscano finito in disgrazia dopo il fallimento della scorsa stagione. A far rumore però non è il risultato del campo, ma quanto accaduto subito dopo il triplice fischio finale della partita. I tifosi toscani presenti sugli spalti dello Stadio Comunale di Pomezia, inviperiti contro i calciatori hanno chiesto ed ottenuto un confronto sotto il settore ospiti. Toni accesi ed esacerbati dalla delusione nel quale è stato chiesto ai calciatori di togliersi la maglia del Livorno in quanto “indegni” di indossarla. Presente sotto il settore ospiti anche l’ex calciatore della Lazio Igor Protti attualmente dirigente amaranto. Un comportamento non giustificabile quello dei tifosi che hanno scaricato su calciatori dilettanti le frustrazioni di un fallimento societario che andrebbe ricercato altrove.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5637 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione