fbpx

Miro Klose, tanti auguri all’uomo che scelse la Lazio due volte

Ci sono campioni e campioni. Quelli abituati alle luci della ribalta, ai contratti milionari e ai club più illustri fino all’ultimo giorno della loro brillante carriera. Poi c’è un polacco naturalizzato tedesco che detiene il record di gol segnati ad un mondiale, uno dei bomber più prolifici della storia, che sceglie la Lazio di Reja, dopo 4 stagioni al Bayern. Inchiostra un contratto da 2 milioni di Euro. E come in una favola con la Lazio realizza il suo sogno, vincere il Mondiale. Nella città eterna rinasce l’uomo che ama la Lazio, la pesca e i lavori di falegnameria.

Diviene un eroe moderno quando segna al 94′ la rete del vantaggio biancoceleste nel derby capitolino, la cinquina al Bologna e quando rappresenta in tutta la sua onestà con il gesto di Fair play nella gara contro il Napoli. “Ho segnato con la mano”, ammise.

Il gran rifiuto

Ma il gesto che renderà Klose eroe moderno fu il gran rifiuto al Barcellona nell’inverno del 2013, quando tutti davano per scontato il passaggio di Miro alla squadra spagnola al termine della stagione 2013-2014; lui rifiuta e rinnova con la Lazio. Proprio nel 2014 Klose vince finalmente il Mondiale. 16 i gol segnati ai mondiali, come lui nessuno mai.

I titoli

In carriera Miro ha vinto 2 Campionati tedeschi, 2 Coppe di Lega, 2 Coppe di Germania, una Supercoppa di Germania, una Coppa Italia (quella celeberrima del 2013) e come detto il Mondiale del 2014. Poca roba un tale palmares per un campione del suo calibro, a dimostrazione che spesso, i “tituli’, non sono sinonimo di qualità. Klose compie 44 anni, dopo la Lazio la carriera da allenatore e le giornate di pesca in compagnia. La famiglia, una vita semplice. Semplice come l’impresa sportiva compiuta, come tutti i 300 gol segnati in carriera. Come la scelta di restare dove nessuno sarebbe rimasto. Con gratitudine e passione, proprio come solo un campione e gentiluomo avrebbe saputo fare.

Michela Santoboni

Divento giornalista nel 2017 scrivendo di calcio, soprattutto di Lazio, in un sito che mi ha insegnato molto. La Lazio è la mia passione da sempre, ma soprattutto da quando a 8 anni mio padre mi porta in Curva Nord per la prima volta. Approdo a Noibiancocelesti.com nel luglio 2020, ed insieme ai colleghi affronto trasferte in tutt'Italia e in mezz'Europa. Finisco pure a Riyad, Istanbul, Mosca.

Michela Santoboni ha 820 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Michela Santoboni