fbpx

Mourinho: “Meritavamo di essere quinti con grande vantaggio ma gli arbitri e Var non lo hanno permesso” e su Sarri e la Conference… – VIDEO

Nel media day in vista della finale di Conference League e della gara contro il Torino in campionato il tecnico giallorosso Josè Mourinho ha parlato del momento della sua Roma. Non sono mancati i riferimenti al campionato dove Mourinho ha contestato l’attuale posizione ponendo in evidenza gli errori arbitrali che a suo modo di dire avrebbero condizionato la stagione.

Conosce bene l’atmosfera delle finali nelle Coppe europee, che significato avrà questa?

“Per me hanno tutte lo stesso significato, non cambia. Ovviamente la storia e il prestigio delle competizioni  è diverso, ma per me questa è la più importante di tutte perché le altre si sono già giocate e vogliamo vincerla. L’abbiamo voluta fortemente”.

Questa è una finale che ha anche un significato nel percorso di crescita della “sua” Roma?

“Con la finale saranno quindici partite europee, abbiamo iniziato ad agosto e abbiamo viaggiato tanto. Abbiamo giocato partite difficili a causa di trasferte lontane e complicate. Poi è arrivata la fase a eliminazione diretta, dove con il Vitesse ci siamo qualificati al 90′. Ne abbiamo pagato le conseguenze anche in Serie A, perché giocare ogni tre giorni contro squadre che spesso non avevano coppe, spesso ci ha fatto perdere punti. Quando guardo la classifica di Serie A, mi vengono in mente gli errori arbitrali e le partite del giovedì. È stata dura, ma se alla fine hai un ritorno e vinci la coppa, allora poi dici ‘bene, ok’, ma prima bisogna vincere”.

Sarebbe beffardo non arrivare in Europa? Se avvenisse, sarebbe comunque una stagione positiva?
“Il rischio c’è, non è impossibile. Ci sono due finali da giocare e ipoteticamente si possono perdere entrambe. Io lo so e anche i calciatori lo sanno. Non è una situazione facile da gestire, bisogna pensare solo a venerdì, infatti non sono contento di stare qui parlare della finale di mercoledì. Molti pensano di lasciare perdere la gara di venerdì, altri pensano il contrario. C’è anche chi pensa a una via mezzo. La mia filosofia è quella di mettere tutto per venerdì, ma tutti devono pensarla come me. Oggi in allenamento non abbiamo nascosto nessun giocatore, chi non c’era vuol dire che non sarà disponibile venerdì”.

Nota differenze tra Roma e le altre città prima di una finale?
“Sì, si fa più fatica a far concentrare la gente alla gara contro il Torino, prima che alla finale. Sento un’euforia generale che non aiuta a concentrarsi a una gara importante. Confesso che non è facile. Questa è una cosa che si sente anche per strada, dove la gente non ti sprona per Torino ma per il Feyenoord. Ci sta la gioia di giocarsi una finale, ma la priorità per me è venerdì. Quello che mi da frustrazione è che meritavamo di essere quinti con tanti punti di vantaggio. Abbiamo assistito ad arbitri contro di noi e Var contro di noi, arbitri e Var a favore dei nostri avversari. Anche noi abbiamo sbagliato e la sfortuna non hanno permesso di esse quinti”.

C’è ancora in ballo il quinto posto, Sarri ha detto che la piazza di Roma merita altri duelli.
“Sono d’accordo, non si deve pensare a finire avanti o indietro a loro. L’ho detto sia quando abbiamo perso il derby, sia quando lo abbiamo vinto. Noi allenatori dobbiamo imparare anche a stare dalla parte della cultura popolare. Quindi se sei alla Roma, diventi romanista. Se mi chiedi c’è differenza tra quinto e sesto posto ti dico di no. Sarà la finale a fare la differenza, perché il trofeo già vuol dire qualcosa in più”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6519 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione