fbpx

FORMELLO – Sarri cambia le gerarchie per il finale di campionato, Pedro…

FORMELLO – La Lazio è in viaggio per La Spezia dove domani sera alle 20:45 affronterà al Picco la squadra di Thiago Motta. I liguri sono alla ricerca dei punti che potrebbero sancire la matematica salvezza e per l’occasione i tifosi hanno chiamato a raccolta la città. Dall’altra parte Sarri ha vissuto una settimana abbastanza tranquilla con la maggior parte degli effettivi a disposizione. L’unica defezione è nel reparto avanzato e riguarda Pedro che dopo la trasferta di Genoa non è stato più a disposizione per il riacutizzarsi del problema al polpaccio infortunatosi il 15 gennaio contro la Salernitana.

Eccezion fatta per lo spagnolo sono tutti a disposizione tanto che Sarri sembra aver fatto delle scelte ben precise sulle gerarchie nelle ultime quattro gare della stagione. In difesa Marusic tornerà titolare nonostante l’erroraccio con il Milan con Radu destinato alla panchina. Insieme al montenegrino ad agire sulla linea difensiva ci saranno Lazzari a destra, Acerbi al centro insieme a Patric. Proprio lo spagnolo ha scavalcato Luiz Felipe quasi a confermare le voci che vogliono il brasiliano lontano da Roma la prossima stagione. A centrocampo con Leiva e Milinkovic intoccabili agirà anche Luis Alberto nonostante le ultime prestzioni con Torino e Milan siano state deludenti. Basic però anche con i rossoneri ha dimostrato di vivere un momento difficile dove non gli riesce molto di quello che di buono aveva fatto intravedere ad inizio stagione. Stesso discorso in avanti dove Immobile a parte sia Felipe Anderson che Zaccagni grazie all’assenza di Pedro sono diventati intoccabili in quanto le alternative sono troppo acerbe come Raul Moro e Luka Romero oppure inadatte come Cabral.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Marusic; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.All.: Sarri. A disp.: Reina, Adamonis, Hysaj, Luiz Felipe, Radu, Kamenovic, Cataldi, Akpa Akpro, Basic, Romero, Moro, Cabral. 

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5015 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione