fbpx

Scudetto 1915, parola all’Avv Mignogna: “È una battaglia di civiltà, storia e giustizia. Non molleremo nemmeno di un centimetro!”

L’avv. Gian Luca Mignogna, promotore della rivendicazione per l’assegnazione dello Scudetto 1915 ex aequo a Lazio e Genoa, è intervenuto sulle frequenze di RadioSei nella trasmissione condotta da Guido De Angelis per rinnovare il suo impegno alla causa e lanciare un messaggio chiaro ai tifosi biancocelesti:

Approfitto di questo spazio per rassicurare tutti i tifosi laziali. Nonostante siano passati molti anni da quando è partita la rivendicazione dello Scudetto 1915, nonostante la Federcalcio non abbia ancora avuto il coraggio di prendere atto delle inconfutabiii risultanze probatorie che abbiamo portato sui tavoli federali, nonostante gli approfondimenti delle due Commissioni Figc non abbiamo ancora fatto sancire l’ex aequo a Lazio e Genoa, nonostante i grandi media nazionali non abbiano voluto prestare la dovuta attenzione ad una vicenda incresciosa che si protrae nell’ingiustizia da oltre cento anni, nonostante tutto… Noi non molleremo nemmeno di un centimetro, mai, finché alla Lazio non sarà riconosciuto quel titolo!

È una imprescindibile battaglia di civiltà, di storia e di giustizia. La Lazio deve essere proclamata Campione d’Italia, sarebbe il primo Scudetto della Capitale. Gli ‘altri’ se ne facciano una ragione…
Lancio un ulteriore appello ai tifosi biancazzurri: chi può firmasse ancora la petizione online, oramai siamo circa in 40.000 ma potremmo essere ancora di più. È importantissimo per tutelare quei ragazzi che lasciarono i campi di gioco per sacrificarsi sui campi di guerra
“.