fbpx

Lazio – Milan, Pioli: “Lazio con potenziale offensivo importante, Immobile…” – VIDEO

MILANELLO – Alla vigilia della gara tra Lazio e Milan che potrebbe valere lo scudetto il tecnico del Milan Stefano Pioli ha risposto alle domande dei giornalisti presenti nella consueta conferenza stampa.

Sulla classifica esposta a Milanello:

Non ce n’è bisogno, siamo consapevoli del percorso che stiamo facendo e del momento che stiamo vivendo, che è il momento più elettrizzante ed eccitante che possiamo vivere. A 5 dalla fine siamo in lotta per vincere lo scudetto, siamo concentrati su domani”.

L’atmosfera in spogliatoio?

“Mi sento di dire che i nostri tifosi hanno già vinto lo scudetto, sono i migliori. Ci coccolano, ci motivano, ci stimolano, ci danno energia. Averli così numerosi domani non può che darci ulteriore spinta. Non conta tanto come sta la squadra dopo il derby, conta quello che vogliamo fare domani sera”.

Ibrahimovic come sta?

“Zlatan è comunque il faro di questa squadra. La sua forza di volontà è indomabile, quello che sta facendo per essere disponibile ed aiutare è eccezionale. Ha fatto bene in allenamento ieri e paritrà con noi, così come sta bene Ante. Siamo pronti per la partita di domani”.

La trattativa Elliott-Investcorp?

“Siamo di fronte ad un momento importante in campionato, con una società e un club sempre presenti. Un presente molto solido, sul futuro non è una domanda a fare a me”.

La Lazio…

“Affrontiamo una squadra dal potenziale offensivo importante, con Immobile che è la figura principale. Dobbiamo mettere in campo una prestazione di qualità alta, dovremo palleggiare bene per trovare spazi. Tutti gli infortuni che abbiamo avuto fino a metà stagione non ci hanno permesso di fare delle rotazioni. Quello che abbiamo fatto fino ad un minuto fa non conta niente, siamo concentrati su domani sera”.

Oggi come si è svegliato Rebic?

“Non c’è nessun caso, Ante soffre di una tendinite cronica al ginocchio che ogni tanto si sveglia. Nel riscaldamento pre gara aveva già sentito qualcosa. Fortunatamente sono serviti solo due giorni di terapie, è pronto per dare tutto come gli altri”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5015 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione