fbpx

EDITORIALE – Designazione Inter – Roma: l’ipocrisia dei mass media che danno voce alle proteste, ma in precedenza non mossero ciglio

SERIE A – La gara di sabato sera tra Inter e Roma sarà diretta da Simone Sozza, nato a Milano, ma della sezione di Seregno. Nemmeno il tempo di far uscire le designazioni che i tifosi giallorossi, anche giustamente, hanno iniziato un tam tam mediatico sui social protestando contro questa decisione. Ricordiamo come il regolamento vieta agli arbitri di dirigere solo le squadre della loro sezione di appartenenza e quindi l’AIA da parte sua ha agito nella legalità. L’eco delle proteste giallorosse è arrivato a toccare anche le pagine dei portali nazionali più importanti che si sono subito prodigati a scrivere articoli alla ricerca dei tanti sognati clik. Una schiera di ben pensanti che ha stigmatizzato la scelta del designatore Rocchi. Tutto molto bello se non fosse per un piccolo particolare il 9 febbraio Sozza diresse la gara di Coppa Italia giocata al Meazza tra Milan e Lazio. A rigore di logica le medesime censure operate al designatore avrebbero dovuto essere fatte anche in quell’occasione. Solo oggi gli stessi ben pensanti hanno deciso di indicare il precedente di Milan – Lazio solo per dovere di cronaca onde evitare un autogol clamoroso. Siamo di fronte ad una condotta ipocrita di questi mass media che dovrebbero trattare questi temi con competenza ed equidistanza e che invece in nome delle visualizzazioni danno eco sempre alle stesse fanfare che suonano sempre le stesse note. Sono passati solo 71 giorni dal quell’8 febbraio e solo oggi si scopre di quest’opportunità che il regolamento contempla. Da questa pagina possiamo solo che fare il miglior in bocca al lupo al direttore di gara Sozza che in questa situazione avrà modo di forgiare la sua esperienza ed aumentare anche la sua popolarità.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6020 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione